Il Corriere di Tunisi 
19 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Prima Pagina

 

Il Corriere di Tunisi “online” riporta le principali notizie pubblicate dal giornale distribuito in abbonamento e in vendita in edicola


In “lettere” la voce dei lettori che ci possono scrivere anche via email


 

video



 709 - 85 [nuova serie]

   

 

EDITORIALE

 

L'uomo propone e Dio o l'Essere Supremo dispone. Motivi di salute che hanno colpito contemporaneamente la direzione e la redazione ci costringono a concentrare in un solo numero che pubblicheremo in settembre, la ripresa delle nostre edizioni quindicinali.

Chiediamo venia ma "à l'impossible nul n'est tenu". Ci rifaremo, perchè prevediamo entro questo quarto trimestre 2010 ed il primo trimestre 2011, partecipare attivamente a tutta una serie di manifestazioni, non per ultime quelle che riguarderanno il 150° anniversario dell'Unità d'Italia (1861- 2011) e la partecipazione degli italiani di questa sponda del Mediterraneo al risorgimento ed alla vita del Regno e successivamente della Repubblica italiana.

In Italia purtroppo, fermi nella odierna tradizione, si continua a sprofondare nelle lotte fratricide, confermando all'osservatore attento il sospetto che questo sia il modo migliore di "noyer le poisson", consentendo agli abili "furbetti" di continuare a fare "affari d'oro" sulle spalle di un popolo sempre più stremato. Siamo passati dal 7° al 47° posto nella graduatoria dei paesi più industrializzati del mondo. Comunque continuiamo a sperare nello "stellone" !

In Tunisia, il Ramadan è finito senza particolari traumi, malgrado si sia svolto d'estate. Le scuole e tutte le attività stanno rapidamente riprendendo, e il governo del presidente Ben Ali ha iniziato l'esame della finanziaria 2011, perseguendo sempre con estrema attenzione l'attuazione del 12° piano quinquennale e lo studio di quel che sarà la Tunisia nel 2030 e 2050.

Per i nostri specifici problemi, auguriamo che questa seconda quindicina di settembre e questo ultimo scorcio del 2010 permettano effettivamente di uscire dal "congelatore". Un primo passo positivo è stato fatto per la rinascita ed il rilancio della CTICI, il resto secondo noi, deve rapidamente seguire, ci sembra sempre più necessario far rinascere uno strumento coordinatore, che possa promuovere positive sinergie tra tutti coloro che si preoccupano dei problemi della collettività.

Ricordiamo infine, repetita juvant, che le notizie debbono esserci trasmesse PRIMA della manifestazione programmata e non DOPO, e che i tempi utili (salvo eccezionalità) sono il 5 del mese per il numero del 20 ed il 20 per il numero del 5. Rinnovate i vostri abbonamenti scaduti, fate abbonare chi non lo é, utilizzate le nostre pagine per la valorizzazione dei vostri prodotti e l’informazione sulle vostre attività.

Ne abbiamo mutualmente bisogno.



>> Leggi.....

 708 – 84 [nuova serie] - agosto

 

 

EDITORIALE

 

Eccoci nuovamente in agosto, periodo tradizionale delle vacanze, puntualmente come ogni anno, auguriamo distensione e felicità ai nostri lettori ed amici, in attesa di una ripresa autunnale che, a nostro avviso, non sarà facile. Manteniamo comunque il nostro “inguaribile” ottimismo.

In Tunisia, dopo aver celebrato il 53° anniversario della fondazione della Repubblica con un magistrale discorso del Presidente Zine El Abidine Ben Ali, ci si prepara ad affrontare il mese di Ramadan che  si concluderà la prima decade di settembre. Speriamo che non faccia troppo caldo e che tutti i nostri concittadini musulmani possano attraversare con tranquillità questo periodo che è anche il più lungo tra l’alzar del sole ed il suo tramonto.

In Italia, si è consumata la rottura tra il Presidente Berlusconi ed il Presidente Fini. È nata una nuova formazione che si muoverà alla Camera ed al Senato in parallelo con la maggioranza, ma fino a quando ? Un motivo supplementare di fibrillazione politica, il che non agevolerà la soluzione dei complessi problemi che assillano la nazione ed  i cittadini italiani.

Riprendendo una tradizione centenaria, riparte alla Goletta la pubblica processione della Madonna di Trapani, la quale anticipando la manifestazione di qualche giorno per tener conto della coincidenza del 15 agosto che cade mentre il mese sacro di Ramadan è già in corso, si svolgerà una settimana prima. Ricordiamo in altra parte del giornale questo avvenimento che ci riporta ai tempi della nostra infanzia ed ai periodi in cui la coinvivenza fraterna e civile era, come è e dovrebbe sempre essere, la regola di vita per tutti noi.

Appuntamento il prossimo settembre, per riprendere rinfrancati il tradizionale “collier”.

 



>> Leggi.....

 707 – 83 [nuova serie] - luglio

  

EDITORIALE

Un nostro nuovo, attento ed autorevole lettore ha voluto cortesemente farci un rilievo di non poca importanza. Ne teniamo conto perchè semper fidelis alla premessa scritta dai fondatori del giornale ci siamo impegnati ad esternare il pensiero dei nostri estimatori.

Ci è stato chiesto di cambiare il titolo del nostro scritto di apertura del giornale, “Nostri problemi”.

Lo chiameremo semplicemente da oggi “Editoriale”. Il caldo, il vero caldo dell’estate rallenta tutte le attività, come ogni anno il giornale uscirà con un solo numero per il mese di luglio e cosi’ in agosto.

Riprenderemo, lo speriamo, il ritmo quindicinale in settembre.

Malgrado la crisi milioni di cittadini partiranno in vacanza, molti chiudendo le persiane faranno finta di prenderle.

E’ tempo di festival e di goduria, si rimanda tutto a settembre. Anche l’attesa tavola rotonda è rinviata ad ottobre, si svolgerà in un luogo vasto ed adatto in modo da far partecipare il maggior numero possibile di connazionali, ascoltare tutti e cercare di far rinascere il tanto atteso organismo coordinatore.

Molto positivi gli echi della elezione del nuovo consiglio della CTICI, vita nuova, gran parte degli amministratori nuovi, nuova sede, speriamo veramente in bene.

Il 25 luglio ricorre il 53° anniversario dalla proclamazione della Repubblica Tunisina. Al Capo dello Stato Zine El Abidine Ben Ali, alla sua consorte Leila Ben Ali e a tutta la popolazione va la nostra considerazione per l’ottimo cammino percorso da quel lontano 1957.

L’Italia e il mondo politico italiano, tra scioperi, manifestazioni e manovre hanno festeggiato l’85° compleanno del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

I rapporti e le relazioni tra Italia e Tunisia sono sempre più “au beau fixe”. Grandi cose e grandi progetti sono in preparazione per il prossimo ottobre.

Ne riparleremo. Intanto auguriamo a tutti i nostri amici e lettori una serena estate.

 



>> Leggi.....

 706-705 – 82 [nuova serie] - giugno

 

 

NOSTRI PROBLEMI

 

G8 seguito da G20: i massimi responsabili delle nazioni confermano che la ripresa c’è ma che è molto “fragile”, di fatto si ha l’impressione che nessuno sa più che pesci pigliare e che cosa dire, l’apprendista stregone dopo aver scatenato il finimondo non riesce più a controllare la situazione.

In Italia la condizione politica è dominata dall’incertezza economica e dalle conseguenze della manovra da tante parti duramente contestata benché tutti la considerino necessaria, il problema è di come sapere chi più dovrà sopportarne il peso.

In Tunisia, tra visite di ministri e capi di stato, continua attento e costruttivo il lavoro del governo guidato dal Presidente Ben Ali. La Camera dei deputati ha esaminato il piano quinquennale 2010-2014 seguendone da vicino la positiva attuazione.

Il 29 giugno sarà a Tunisi in visita ufficiale, su invito del Presidente Mebazaa, il Presidente della Camera dei Deputati On. Le Gianfranco Fini. Nel corso della sua permanenza nel Paese, l'On.le Fini incontrerà- oltre al suo ospite Mebazaa - il Presidente della Repubblica Ben Ali, il Primo Ministro Ghannouchi, il Ministro degli Esteri Morjane ed il Consigliere presso la Presidenza Abdallah.

La visita conferma la volonta' di intensificare i rapporti tra i due Parlamenti e lo stato delle eccellenti relazioni politiche tra Italia e Tunisia. La visita del Presidente Fini,  alla fine del primo semestre di quest'anno, suggella un ciclo di intense relazioni politiche che hanno visto ben otto visite di personalita' politiche italiane a Tunisi in questa prima parte del 2010.

A margine del suo incontro con Mebazaa, i due Presidenti hanno inaugurato negli stessi spazi messi a disposizione dalla Camera dei Deputati - una bellissima esposizione di pittura con capolavori di artisti quali Canaletto e Guardi', tutte opere provenienti dalla Galleria Sabauda,  che - grazie all'organizzazione dell' Istituto Italiano di Cultura - resteranno in questo Paese per circa un mese.Anche l’assemblea elettiva della CTICI si svolgerà a fine giugno, il rinnovo di un gran numero di adesioni, la molteplicità delle candidature, siano esse italiane o tunisine, dimostrano e confermano la ritrovata vitalità del sodalizio. Auguriamo vivamente che dal nuovo consiglio di amministrazione che risulterà eletto, siano giustificate le speranze di rilancio consolidato e positivo.

E’ stato confermato in questi giorni il rinvio al 2011 o al 2012 del rinnovo dei Comites e del CGIE, era previsto, purtroppo è una fuga in avanti che congela una situazione di stallo estremamente negativa per la rappresentanza degli italiani nel mondo.

L’idea della tavola rotonda che dovrà gettare le basi del rilancio della vita associativa e della rinascita di un organismo coordinatore si concretizza e si prevede la sua attuazione entro il prossimo mese di luglio.

Se son rose fioriranno.

 



>> Leggi.....

Pagina: Indietro 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 Prossima
 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 810 - 161 [nuova serie] 
 :: 809 - 160 [nuova serie] 
 :: 808 – 159 [nuova serie] 
 :: 807 - 158 [nuova serie] 
 :: 806 – 157 [nuova serie] 
 :: 805 - 156 [nuova serie] 
 :: 804 - 155 [nuova serie] 
 :: 803 - 154 [nuova serie] 
 :: 802 - 153 [nuova serie] 
 :: 801 – 152 [nuova serie] 
 :: 800 - 151 [nuova serie] 
 :: 799 – 150 [nuova serie] 
 :: 798 – 149 [nuova serie] 
 :: 797 – 148 [nuova serie] 
 :: 796- 147 [nuova serie] 
 :: 795 – 146 [nuova serie] 
 :: 794 – 145 [nuova serie] 
 :: 793 – 144 [nuova serie] 
 :: 792 – 143 [nuova serie] 
 :: 791 - 142 [nuova serie] 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml