Il Corriere di Tunisi 
39 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Mediterraneo
 614 - Evento teatrale a Tuoro sul lago Trasimeno : MISSIONE ANNIBALE : l’avventura (o quasi)

 

(dal nostro inviato sul campo di battaglia)

Insolita rievocazione storica sul lago Trasimeno ogni anno in agosto. Va raccontata. Anche se, come sempre, è la partecipazione che può rendere merito ad una singolare azione, in questo caso teatrale,  che si svolge lungo un percorso all’aperto (lago Trasimeno, Comune di Tuoro) e mescola passato (remoto) e presente.

Lo spettacolo, come già detto all’aperto, prevede e vede il coinvolgimento di un pubblico ignaro della sua inconsapevole partecipazione ad un evento avventuroso, dichiarato avventuroso, tanto imprevedibile quanto divertente. Tentare una cronaca di quanto accade è possibile. Ma il risultato non può essere più di tanto significativo.

Allora : Partenza, verso notte, dal Centro di documentazione permanente sulla battaglia del Trasimeno e Annibale, una sala-museo, in centro città, dotata di moderni sistemi informativi individuali che dettagliano l’avvenimento storico. Dopo una serie di “raccomandazioni”, impartite da una improbabile dottoressa (raramente è dato incontrarne di cosi tra il  personale del servizio sanitario) della forza di pace e in tuta mimetica, si sale e ci si avvia con un elefantiaco moderno autobus verso mete sconosciute. Durante il viaggio, non lungo, nuovi inviti alla prudenza e ordini (bonari) da parte degli attori dell’esercito pacifista (dottoressa compresa) in un mélange di languages più o meno gesprochen. E sì, la missione, in corso, è pericolosa: si tratta di attraversare (a piedi) l’antico campo di battaglia dove i due eserciti si fronteggiano (si fronteggiarono) per incontrare i loro condottieri. Le incongruenze nella coniugazione dei verbi e in alcuni aggettivi è dovuta alla descrizione di un evento storico lontano nel tempo ma rivissuto oggi come se fosse allora. Su incontri imprevisti lungo il percorso viene cucita una storia amorosa da intrigo internazionale in tempo di guerra. Punica, s’intende. Scortati da antichi romani si viene condotti e ammessi alla tenda di Caio Flaminio. Parole di circostanza per sottolineare l’invincibilità del romano esercito. I libri di storia, e anche i giornali, non erano ancora stati stampati. Scortati (e forse prigionieri) da antichi cartaginesi (in verità un insieme di mercenari) si viene condotti e ammessi alla tenda di Annibale. Che risulta più simpatico. Se non altro per l’offerta di un bicchiere di vino (amabile di terra umbra), una fetta di tradizionale tombolone (dolce locale) e la danza orientaleggiante di una ballerina che sfida il freddo nell’edizione agostana 2005. A seguire gli incontri di vertice la battaglia finale cui i “pacifisti” partecipano come semplici spettatori. Così dopo gli imprecisati chilometri a piedi (dell’ordine di pochi), l’ignaro popolo assoldato come forza di pace rientra in città sempre a bordo dello stesso paziente, nell’attesa, autobus. Morti: nessuno. Feriti: nessuno. Dispersi: nessuno. Allora: immancabile foto di gruppo per l’archivio della Pro-Loco (cui si deve l’intera organizzazione della Missione Annibale). A scattarla la dottoressa (ancora lei. La solerzia è una delle sue doti. Non la principale). Fine dell’avventura (o quasi). Bella l’idea. Bravi gli attori. Divertito il pubblico. L’una è già passata da un pezzo.

    

Mino Rosso

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 623 - Terzo atto del progetto di Catania "Spazio Euro-Mediterraneo" 
 :: 620 - Percorrere il Mediterraneo in Bici: Matteo Scarabelli ne fa una missione di pace 
 :: 614 - Evento teatrale a Tuoro sul lago Trasimeno : MISSIONE ANNIBALE : l’avventura (o quasi) 
 :: 614 - Tuoro (Italia) e Lamta (Tunisia) sulle tracce di Annibale e della battaglia del Trasimeno 
 :: 609 - MOSTAFA ZBISS PIONIERE DELL’ARCHEOLOGIA 
 :: 606 - LA COOPERAZIONE TRIANGOLARE ITALO-TUNISINA VERSO PAESI TERZI 
 :: 605 - SECONDA CONSEGNA DEI DIPLOMI DI SPECIALIZZAZIONE DELLA SCUOLA MEDITERRANEA DI STUDI AVANZATI A TUNISI  

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml