Il Corriere di Tunisi 
51 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Cronaca
 677 - Cooperazione italo-tunisina nel settore della Difesa

 

LA DIFESA ITALIANA CEDE PEZZI DI RICAMBIO PER AUTOCARRI A FAVORE DEL MINISTERO DELLA DIFESA NAZIONALE TUNISINA

 

La cooperazione italo-tunisina nel settore della Difesa riporta un ulteriore successo grazie al proattivo e costante impegno dell’Ufficio Militare presso l’Ambasciata d’Italia a Tunisi.

Il 12 gennaio 2009 a Fondouk Jadid, presso la Direction du Matériel Roulant et des Essences del Ministero della Difesa Nazionale, ha avuto luogo la cerimonia di consegna di un lotto di pezzi di ricambio per autocarri IVECO ACL 75 donati dall’ITALIA alla TUNISIA, per un valore commerciale di ben 200.000,00 Euro. Alla cerimonia hanno preso parte l’Addetto per la Difesa, Capitano di Vascello Nicola De Felice, sempre accompagnato dall’Addetto Aggiunto Ten. Col. Ugo Cantoni, ricevuti dal responsabile della Direzione, Col. Maj. Dridi Slah e da numerosi Ufficiali del suo Stato Maggiore, nonché dal rappresentante della Direzione per le Relazioni Esterne del Ministero della Difesa, Col. Mohamed Tah Ben Amara.

Il direttore della Direzione Colonnello Dridi Slah ha rivolto agli interlocutori italiani un breve indirizzo di saluto ringraziando per questo ennesimo segno positivo della cooperazione fra la TUNISIA e l’ITALIA, auspicando che i legami di amicizia fra i due Paesi possano essere sempre più stretti e fecondi, traducendo cosi’ la volontà comune di un’evoluzione costante delle relazioni tra le due Difese e di un rafforzamento della collaborazione nello specifico settore. Egli ha, nello stesso contesto, sottolineato l’importanza che riveste la cooperazione tra le parti dei due Paesi che permette di predisporre un quadro favorevole all’approfondimento dell’esame di problematiche d’interesse comune ed al consolidamento dell’amicizia e della cooperazione bilaterale, in vista della Commisione Militare Mista del 2009 che si terrà a Tunisi entro la prossima estate. Da parte sua, il Comandante De Felice ha sottolineato lo spirito con cui é stata fatta la scelta di mettere a disposizione della TUNISIA il materiale appena consegnato, uno spirito di fraterna collaborazione fra Paesi impegnati nel perseguimento di comuni obiettivi di ordine, di sicurezza e di pace, prospettiva nella quale le due Difese si sentono unite da uno stretto spirito di colleganza e per la quale le rispettive bandiere sventolano insieme sulle rive del Mediterraneo a difesa della propria gente, contro la minaccia del terrorismo e dei mercanti di morte che non si curano di abbandonare vite innocenti in mare, su mezzi di fortuna. Il Comandante ha anche posto in rilievo il maggior ruolo della cooperazione militare nel quadro dell’arricchimento delle relazioni di cooperazione e di amicizia stabiliti nel suo complesso tra l’ITALIA e la TUNISIA. Egli ha sottolineato,  a  questo riguardo,   l’eco favorevole  lasciata dalla visita effettuata in ITALIA nello scorso ottobre dal Ministro della Difesa tunisina  M.  Kamel  Morjane e  dalla  sua delegazione.

 

Lgt. Giovanni Maiorano

 

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 677 - Cooperazione italo-tunisina nel settore della Difesa 
 :: 629 - Incontro con S.E. Habib Mansour, Ambasciatore di Tunisia a Roma 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml