Il Corriere di Tunisi 
33 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Cronaca
 629 - Incontro con S.E. Habib Mansour, Ambasciatore di Tunisia a Roma

 

Roma, martedì 9 maggio ore 12 circa. Con il nostro carissimo Armando Giannitrapani (sempre dinamico protagonista dell’amicizia e del potenziamento dei rapporti tra italo-tunisini e tuniso-italiani) varchiamo la soglia della storica palazzina di via Asmara, sede dell’ambasciata di Tunisia nella capitale d’Italia.

Accolti simpaticamente da tutti i funzionari dell’ambasciata che mano mano incontriamo, siamo invitati ad accomodarci nell’accogliente sala d’attesa.

L’ambasciatore di Tunisia a Roma, S .E. Habib Mansour, ha gentilmente voluto accordarci un momento del suo tempo in occasione di un nostro passaggio nella capitale, ad un anno circa dal giorno in cui ha presentato le sue credenziali a Carlo Azeglio Ciampi.

Al suo ritorno a Tunisi, il nostro direttore ha  voluto ringraziare S.E. Mansur per  la sua diponibilità. Nel cortese scambio di saluti e di ricordi   si é voluto  mutualmente confermare  la costante amicizia tra il popolo italiano e tunisino  ed anche  che le nostre colonne sono sempre a disposizione per quanto  puo’ esser  utile  al potenziamento di questa secolare amicizia.

Non appena rientrati in sede  abiamo voluto  scrivere all’ambasciatore per ringraziarlo ed abbiamo ricevuto la seguente lettera in risposta, lettera  che volentieri pubblichiamo,  riconfermando la nostra disponibilità.

 

Gentile Direttore,

La ringrazio per la Sua cortese lettera e le parole di amicizia alle quali sono molto sensibile. E’ stato un piacere accoglierLa in Ambasciata in occasione della Sua visita a Roma e aver potuto constatare la Sua reale amicizia per la Tunisia.

Nel ringraziarLa per il Suo interesse nei confronti del mio paese e congratulandomi con Lei per gli sforzi compiuti dalla direzione del “Corriere di Tunisi” a favore del rafforzamento dell’amicizia tra Italia e Tunisia, La prego gradire, Gentile Direttore, l’espressione dei miei più cordiali saluti.

 

Habib Mansour

 

 

A.Giannitrapani , E.Finzi, S.E. H.Mansour

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 677 - Cooperazione italo-tunisina nel settore della Difesa 
 :: 629 - Incontro con S.E. Habib Mansour, Ambasciatore di Tunisia a Roma 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml