Il Corriere di Tunisi 
83 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Prima Pagina
 798 – 149 [nuova serie]

 

 

NOSTRI PROBLEMI

 

Marte, dio romano della guerra, sembra reincarnarsi nel nome del mese a lui dedicato: dal tentativo di destabilizzazione della Tunisia dopo i tragici fatti di Ben Gherden, città di confine con la Libia e dopo gli ultimi attentati in Turchia ed in Costa d'Avorio, marzo sta seminando morte ovunque anche in paesi che finora non erano stati colpiti dal terrorismo. L'arresto di un individuo in Italia che paventava una strage alla stazione di Roma Termini conferma anche che il terrorismo può colpire ovunque e che non possiamo sentirci indifferenti o protetti da un altrove della violenza. La violenza è all'angolo della nostra strada, violenza che spinge le popolazioni a fuggire e che non trovano nella "civilissima" Europa una protezione che ne assicuri la salvezza. Un'altra guerra è quella dei fuggitivi, quelli che trovano la morte nel mare "nostrum" o che, accalcati alle nostre frontiere, vivono in condizioni di subumanità.

Ma la cosa forse più indegna è il populismo che fa eco a queste tragedie: dalla paura dell'invasione degli stranieri alla paura d'invasione dei nostri mercati di prodotti non autoctoni (basti pensare alla polemica in Italia sull'olio d'oliva tunisino. Un vento di intolleranza soffia sul malcontento popolare spostando le vere problematiche della gente, tra le quali spiccano la recessione economica e la disoccupazione, verso chiusure culturali e politiche che non portano a nulla di positivo, tantomeno a quelli che ne subiscono il fascino. Ci sembra, al di là delle false ideologie del complotto che ci stiamo muovendo su un tracciato in cui il caos fisico, materiale e intellettuale, sia il fine ultimo verso il quale le strade convergono o le stanno facendo convergere ma, soprattutto, ed è forse la cosa più grave, ci sembra che il dualismo ordine/caos stia maggiormente riaffiorando, operando l'insidiosa equazione in cui si scivola da ordine in autoritarismo e da caos in guerra di tutti contro tutti. Nessun potere ha oggi la capacità di prevalere su altri e se questa fosse mai stata in sè una cosa positiva per permettere un riequilibrio delle forze nel mondo, in realtà, sta conducendo a all'esplosione di focolai di guerra attizzati dagli uni o dagli altri, un processo senza fine: che non conviene a nessuno. E i popoli pagano con la morte, distruzioni, esodo: tutti si sentono minacciati ed insicuri in un mondo che fa del domani un'incognita che rischia di compromettere il lungo "fiume tranquillo" dell'esistenza!

In un editoriale del giornale "Le Monde", scritto dopo l'attacco jihadista alla cittadina del sud tunisino Ben Gherden, l'editorialista denunciava la politica cieca degli Europei e pur scartando l'ipotesi di un'operazione militare europea su larga scala in Libia che

aggiungerebbe "caos al caos", afferma la necessità di far del "fronte tunisino" una "priorità assoluta" dell'Unione Europea invocando l'urgenza di convocare una riunione europea dedicata alla Tunisia, seguita da una "conferenza degli investitori europei" per evitare che si riproducano altre Ben Gherden e conclude affermando che l'accecamento degli Europei rispetto alla posta in gioco in Tunisia è "patetico, esasperante". In effetti, la Tunisia che finora si è difesa dall'attacco jihadista con grande valore, potrebbe davvero resistere di fronte ad altri attacchi del genere in mancanza di una reale e decisa posizione dell'Europa a difesa del suo territorio? Si continuerà a deplorare questo tipo di azioni terroristiche sostenendo genericamente la Tunisia o ci sarà realmente la volontà di salvaguardarla? Da questo dipenderà il suo futuro.

Marzo, è anche simbolo della Festa della donna, che quest'anno in Tunisia specialmente, è stato festeggiato con vari incontri nei quali le donne hanno rivendicato una maggiore attenzione sulle violenze subite in ambito familiare e non solo e sulle profonde contraddizioni che ancora lacerano il mondo femminile tra volontà di parità e custodia della tradizione. Come mantenere l'equilibrio tra modernità e tradizione, tra volontà di parità e credo religioso: questa è la sfida per un futuro democratico del paese, nel quale il ruolo della donna sarà la pietra miliare del progresso.

Nel marzo del 1956 si dichiarava l'Indipendenza tunisina, oggi più che mai da festeggiare poichè realmente a rischio a sessant'anni dalla sua proclamazione. E nello stesso mese e anno nasceva il Corriere di Tunisi che oggi compie 60 anni di vita. Il primo numero fu concomitante alla dichiarazione d'Indipendenza che festeggeremo dal 20 al 22 aprile. Anche in Italia la Tunisia è all'onore nelle Università La Sapienza di Roma e di Messina rispettivamente il 7 ed il 15 marzo. L'Ambasciatore tunisino Mestiri che ha aperto i lavori alla Sapienza in un italiano perfetto, ha fatto un intervento di grande interesse e di profonda umanità sui legami storici tra Italia e

Tunisia.

Il 15 marzo Tunisi ospita l'On. Amendola, sottosegretario agli Esteri in visita di stato: un segno importante dell'interesse dell'Italia nei confronti della Tunisia.

Nel mese di marzo sarà festeggiata la Pasqua cristiana: auguriamo a tutti i cristiani gioia, serenità, e resurrezione della pace!

Abbiamo voluto dedicare questo numero del giornale alla scomparsa di Umberto Eco con un'attenzione particolare all'impatto del suo pensiero sul mondo arabo. Ci è sembrato, che fosse doveroso porgere un ultimo omaggio a questo grande scrittore il cui pensiero non può lasciarci indifferenti ed al quale dobbiamo innumerevoli opere da cui abbiamo tratto un insegnamento importante: diffida da colui che in nome della Verità è disposto a tutto anche ad ucciderti!

 


 

SOMMARIO

 

Collettività

Il Corriere di Tunisi compie 60 anni - 5

L’On. Enzo Amendola a Tunisi - 6

Chiude la sede storica dell’Ambasciata d’Italia - 7

Referendum abrogativo del 17 aprile 2016 - 8

 

In Tunisia

La maternità nel Mediterraneo tra arte e simbologie - 9-14

La lotta discreta per i diritti della comunità LGBT - 15

 

Flash News - 16-17

 

In Italia

L’ampliamento della base democratica - 18-19

 

Maghreb e Mediterraneo

Mediterraneo: sguardi incrociati - 20-22

 

Dossier

Chi legge avrà vissuto - 23-31

 

Immigrazione, Emigrazione

Carovane Migranti - 32

Nuova legge per l’editoria. Il parere di Marco Fedi - 33-34

 

Spettacolo - 35

 

Economia - 36-39

 

Università e scuola - 40-41

 

Cultura

Tesori della Cina imperiale - 42-43

 

Marginalia

Sapore umano - 44

 

Cucina - 45

 

Passatempo – 46


 

Redazionale – 1956-2016: IL CORRIERE DI TUNISI COMPIE 60 ANNI - in Collettività

M.I. – FILO DIRETTO TRA ITALIA E TUNISIA - in Collettività

Redazionale – SECONDA CAROVANA ITALIANA [ver. pdf] – in Immigrazione-Emigrazione

 


 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 814 – 165 [nuova serie] 
 :: 813 – 164 [nuova serie] 
 :: 812 - 163 [nuova serie] 
 :: 811 – 162 [nuova serie] 
 :: 810 - 161 [nuova serie] 
 :: 809 - 160 [nuova serie] 
 :: 808 – 159 [nuova serie] 
 :: 807 - 158 [nuova serie] 
 :: 806 – 157 [nuova serie] 
 :: 805 - 156 [nuova serie] 
 :: 804 - 155 [nuova serie] 
 :: 803 - 154 [nuova serie] 
 :: 802 - 153 [nuova serie] 
 :: 801 – 152 [nuova serie] 
 :: 800 - 151 [nuova serie] 
 :: 799 – 150 [nuova serie] 
 :: 798 – 149 [nuova serie] 
 :: 797 – 148 [nuova serie] 
 :: 796- 147 [nuova serie] 
 :: 795 – 146 [nuova serie] 
 :: 794 – 145 [nuova serie] 
 :: 793 – 144 [nuova serie] 
 :: 792 – 143 [nuova serie] 
 :: 791 - 142 [nuova serie] 
 :: 790 - 141 [nuova serie] 
 :: 789 - 140 [nuova serie] 
 :: 788 – 139 [nuova serie] 
 :: 787 – 138 [nuova serie] 
 :: 786 – 137 [nuova serie] 
 :: 785 – 136 [nuova serie] 
 :: 784 - 135 [nuova serie] 
 :: 783 – 134 [nuova serie] 
 :: 782 – 133 [nuova serie] 
 :: 781-132 [nuova serie] 
 :: 780 - 131 [nuova serie] 
 :: 779 – 130 [nuova serie] 
 :: 778 - 129 [nuova serie] 
 :: 777 - 128 [nuova serie] 
 :: 776 - 127 [nuova serie] 
 :: 775 - 126 [nuova serie] febbraio 
 :: 774 - 125 [nuova serie] 
 :: 773 - 124 [nuova serie] 
 :: 772 - 123 [nuova serie] 
 :: 771 – 122 [nuova serie] 
 :: 770 - 120-121 [nuova serie] 
 :: 769 - 119 [nuova serie] 
 :: 768 - 118 [nuova serie] 
 :: 767 - 117 [nuova serie] 
 :: 766 - 116 [nuova serie] 
 :: 765 - 114-115 [nuova serie] 
 :: 764 – 113 [nuova serie] 
 :: 763 - 112 [nuova serie] 
 :: 762 - 111 [nuova serie] - settembre 2012 
 :: 761 - 110 [nuova serie] 
 :: 760 – 109 [nuova serie] 
 :: 759 – 108 [nuova serie] 
 :: 758-107 [nuova serie] 
 :: 757 – 106 [nuova serie] 
 :: 756 – 105 [nuova serie] 
 :: 755 - 104 [nuova serie] 
 :: 754 - 103 [nuova serie] 
 :: 753 – 102 [nuova serie] 
 :: 752 – 101 [nuova serie] 
 :: 751 – 100 [nuova serie] 
 :: 750 - 99 [nuova serie] - novembre  
 :: 749 - 98 [nuova serie] - 15 ottobre 
 :: 748 - 97 [nuova serie] - settembre 
 :: 744-747 - 96 [Nuova Serie] - luglio/agosto 
 :: 719 – 95 [nuova serie]  
 :: 718 - 94 [nuova serie] - maggio 
 :: 717 – 93 [nuova serie] - aprile 
 :: 716 – 92 [nuova serie] - marzo 
 :: 715 - Solo online - a cura della redazione di Torino 
 :: news 
 :: 715 - 91 [nuova serie] - febbraio 2011 
 :: 714 – 90 [nuova serie] 
 :: 713 - 89 [nuova serie] 
 :: 712 - 88 [nuova serie] 
 :: 711 - 87 [nuova serie] 
 :: 710 – 86 [nuova serie] 
 :: 709 - 85 [nuova serie] 
 :: 708 – 84 [nuova serie] - agosto 
 :: 707 – 83 [nuova serie] - luglio 
 :: 706-705 – 82 [nuova serie] - giugno 
 :: 704 – 81 [nuova serie] 
 :: 703 - 80 [nuova serie] maggio 
 :: 702 - 79 [nuova serie] 
 :: 701 -78 [nuova serie] 
 :: 700 - 77 [serie nuova] 
 :: 699 – 76 [nuova serie] 
 :: 698 – 75 [nuova serie] 
 :: 697 – 74 [nuova serie] 
 :: 696 - 73 [nuova serie] 
 :: 695 – 72 [nuova serie] 
 :: 694 – 71 [nuova serie] - dicembre 
 :: 693 -70 [nuova serie] – 6 / 20 novembre 
 :: 692 - 69 [nuova serie] – 21 ottobre – 5 novembre 
 :: 691 - 68 [nuova serie] – 6 ottobre - 20 ottobre 
 :: 690 - 67 [nuova serie] – 16 settembre - 5 ottobre 
 :: 689 - 66 [nuova serie] - 1 - 15 settembre 
 :: 688 - 65 [nuova serie] - agosto 
 :: 687 - 64 [nuova serie] - luglio 
 :: 686 - 63 [nuova serie] - giugno 
 :: 685 - 62 [nuova serie] - giugno  
 :: 684 - 61 [nuova serie] - maggio  
 :: 683 - 60 [nuova serie] - aprile 
 :: 682- 59 [nuova serie] - aprile 
 :: 681 - 58 [nuova serie] - marzo 
 :: 680 - 57 [nuova serie] - marzo 
 :: 679 -56 [nuova serie] - febbraio 
 :: 678 - 55 [nuova serie] – febbraio  
 :: 677 – 54 [nuova serie] gennaio 2009 
 :: 676 – 53 [nuova serie] dicembre 
 :: 675 – 52 [nuova serie] novembre 
 :: 674 – 51 [nuova serie] novembre 
 :: 673 – 50 [nuova serie] novembre 
 :: 672 – 49 [nuova serie] ottobre  
 :: 671 - 48 [nuova serie] settembre 
 :: 670 - 47 [nuova serie] agosto 
 :: 669 - 46 [nuova serie] luglio  
 :: 668 – 45 [nuova serie] giugno 
 :: 667 – 44 [nuova serie] giugno 
 :: 666 – 43 [nuova serie] maggio 
 :: 665 – 42 [nuova serie] maggio 
 :: 664 – 41 [nuova serie] aprile 
 :: 663 – 40 [nuova serie] aprile 
 :: 662 – 39 [nuova serie] marzo 
 :: 661 – 38 [nuova serie] febbraio  
 :: 660 – 37 [nuova serie] febbraio 
 :: 659 – 36 [nuova serie] febbraio 
 :: 655 - 32 [nuova serie] novembre 2007 
 :: 656 – 33 [nuova serie] dicembre 2007 
 :: 657 – 34 [nuova serie] del 15 dicembre 2007 
 :: 658 – 35 [nuova serie] del gennaio 2008 
 :: 654 – 31 [nuova serie] 30 ottobre 2007 
 :: 653 – 30 [nuova serie] ottobre 2007 
 :: 652 – 29 [nuova serie] 30 settembre 2007 
 :: 651 - 28 [nuova serie] 15 settembre 2007 
 :: 650 - 27 [nuova serie] dal 16 al 31 agosto 2007  
 :: 649 - 26 [nuova serie] dal 15 luglio al 15 agosto 2007 
 :: 648 – 25 [nuova serie] dal 15 giugno al 15 luglio 2007 
 :: 647 - 24 [nuova serie] dal 15 al 31 maggio 2007 
 :: 646 – 23 [nuova serie] dal 30 aprile al 15 maggio 2007 
 :: 645 – 22 [nuova serie] dal 10 al 25 aprile 2007 
 :: 644 - 21 [nuova serie] dal 16 al 31 marzo 2007 
 :: 643 - 20 [nuova serie] dal 1 al 15 marzo 2007 
 :: 642 - 19 [nuova serie] dal 15 al 28 febbraio 2007 
 :: 641 - 18 [nuova serie] dal 1 al 15 febbraio 2007 
 :: 640 - 17 [nuova serie] dal 1 al 15 gennaio 2007 
 :: 639 - 16 [nuova serie] dal 16 al 31 dicembre 2006 
 :: 638 - 15 [nuova serie] dal 1 al 15 dicembre 
 :: 637 - 14 [nuova serie] dal 15 al 30 novembre 
 :: 636 - 13 [nuova serie] dal 1 al 15 novembre  
 :: 635 - 12 [nuova serie] dal 15 al 30 ottobre 2006 
 :: 634 - 11 [nuova serie] dal 30 settembre al 15 ottobre 
 :: 633 - 10 [nuova serie] dal 15 al 30 settembre 
 :: 632 - 9 [nuova serie] dal 15 agosto al 10 settembre 
 :: 631 - 8 [nuova serie] dal 15 luglio al 15 agosto 
 :: 630 – 7 [nuova serie] dal 21 giugno al 6 luglio 
 :: 629 - 6 [nuova serie] dal 6 al 20 giugno  
 :: 628 – 5 [nuova serie] dal 21 maggio al 6 giugno 
 :: 627 - 4 [nuova serie] dal 05 al 20 maggio 
 :: 626 - 3 [nuova serie] dal 20 aprile al 5 maggio 
 :: 625 - 2 [nuova serie] - dal 05 aprile al 19 aprile 
 :: 624 - 1 [nuova serie] - dal 20 marzo al 4 aprile 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml