Il Corriere di Tunisi 
33 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Collettività
 767 - UNA GIORNATA PARTICOLARE

 

La giornata della lingua italiana all’Istituto Superiore di Lingue di Tunisi incontra LA DIVERSITA’

 

Iniziamo dalla fine: ragazzi che incontrano ragazzi, che comunicano una esperienza e infiammano la fantasia e la voglia di agire.

È il pomeriggio della giornata della lingua italiana dedicata al tema della diversità all’Istituto Superiore di Lingue di Tunisi, Universita’ di Cartagine. I ragazzi dell’Associazione “Adda passa ‘a nuttata”  salgono sul palco dei relatori e iniziano la loro presentazione con un breve filmato dal titolo estremamente significativo: STRUNZ. Non servono molte parole per tradurre il senso del filmato e della Associazione, fondata nel 2010 da questi giovani universitari napoletani: attenti ai temi della legalità, della eco-sostenibilità e del volontariato agiscono a Napoli, in città, con progetti di sensibilizzazione e di denuncia ripresi e  diffusi sul web con video  come quello proposto oggi pomeriggio. E i ragazzi di Ail Khadra scoprono che molti problemi di convivenza cittadina accomunano Napoli e Tunisi: la spazzatura, i mezzi di trasporto,  la maleducazione, il disordine e l’abbandono degli spazi comuni.

Le immagini e l’energia comunicativa “napoletana” sono  contagiose, l’attenzione è al massimo e si trasforma non tanto in dibattito quanto in voglia di fare, di “inventare” azioni anche per Tunisi, per la propria realtà quotidiana, per gli spazi universitari.  L’incontro tra ragazzi italiani e tunisini ha dato vita a un connubio propositivo ed entusiasta: obiettivo raggiunto, empatia e sinergia sono contagiosi.

La giornata della lingua italiana  è un  incontro ormai consueto all’Istituto Superiore di Lingue, organizzato con la collaborazione dell’Istituto Italiano di Cultura e  l’Ambasciata d’Italia a Tunisi;  dedicata quest’anno al tema della DIVERSITA’, è iniziata con momenti altrettanto intensi: presentata da Rawdha Razgallah, la scrittrice siciliana Silvana Grasso ha parlato con grande passione della propria esperienza, risalendo dalla infanzia e dai difficili rapporti familiari alla progressiva presa di consapevolezza di una diversità che è infine maturata nella scrittura creativa, dirompente e drammatica come le vicende della propria vita; fino alla conquista del successo, forgiato dalla sofferenza e dall’orgoglio di una affermazione che della diversità si fa scudo e arma nel contempo.

L’attenzione dei presenti si è poi concentrata sull’ascolto di Rino Formati - napoletano, laureato in lettere, con una forte impronta sociologica-  e del suo lavoro Un sentire diverso. Corpo e diversità, raccolto in una antologia sulla diversità e registrato in video da Gigi Sorrentino, lettore a Ail Khadra e organizzatore della giornata, per consentire la conoscenza a distanza di questa straordinaria persona.

Viste le difficoltà di lettura da parte di Rino Formati, disabile dalla nascita, Gigi Sorrentino ha convenuto con lui di affidare la lettura della parte centrale del testo  a ragazzi iscritti all’Istituto che vivessero una condizione di diversità per motivi culturali, religiosi o sessuali. I ragazzi, che si sono proposti come esempio di diversità, dopo aver lavorato sul testo  ne sono stati attori, per una lettura condivisa e di grande impatto emotivo.  Una commozione condivisa da Formati nel collegamento audio via Skype che ha unito per qualche minuto le due sponde del Mediterraneo.

La mattinata si è  conclusa con due interventi che hanno trattato di due generi della cultura italiana spesso considerati, “diversi”, paraletterari  e lontani dalle convenzioni più comuni della cultura ufficiale.

Gianluigi Coletta, lettore alla Facoltà di 9 Avril, ha parlato di Hugo Pratt, Corto Maltese, un eroe diverso, con numerosi esempi e immagini su questo fumetto che ha reso famoso attraverso il personaggio il suo autore, Hugo Pratt, e la sua esistenza “diversa”.

Rosy Candiani, docente all’Institut Superieur des Sciences Humaines a Tunisi, ha parlato di Il melodramma e le diversità, sottolineando non solo la particolarità di questo genere, ma anche come attraverso uno spettacolo di intrattenimento si possano portare in scena personaggi “diversi”, fuori dalle convenzioni della società, come gli zingari, portando esempi da opere di Giuseppe Verdi.

Le tante emozioni  suscitate nel corso della giornata da esperienze tanto differenti,  ma comuni nell’incontro con la diversità, sono  convogliate sul momento della sua conclusione, che nessuno avrebbe  veramente  desiderato, nell’ascolto attento di un momento di vera poesia: liberamente ispirata a brani tratti da scritti di Erri De Luca e dal libro Viaggiare di Claudio Magris, viene recitata Valore, una poesia che le voci dei ragazzi di Ail Khadra, con il loro  italiano, intrecciano alla suggestiva traduzione in arabo di Aida Somai, insegnante dell’Istituto, e poetica traduttrice del testo.

Il programma della giornata, molto denso, lascia in tutti una emozione e il desiderio di continuare la strada intrapresa insieme. Un desiderio che può essere ben sintetizzato dalle parole di Rino Formati: “L’individuo di oggi deve innanzitutto riappropriarsi della sua capacità di essere pensante, funzione fondamentale per ristabilire una relazione con l’altro non oggettiva e anatomizzata. Ed è in questa ottica che il riconoscimento di un proprio sentire attraverso il corpo, elemento di confine tra noi e la realtà circostante, può essere una delle chiavi di accesso per elaborare un effettivo contatto con se stesso e con un altro sempre più distante ed estraneo, nel pieno rispetto delle armonie disarmoniche di ognuno di noi”.

 

Rosy Candiani

 

 

 

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 815 - Avvenimento Lionistico italo-tunisino 
 :: 809 - DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2017 
 :: 807 - QUANDO NELLA TERRA DI DIDONE LA ZOOTERAPIA PARLA ITALIANO 
 :: 802 - VISITA ISTITUZIONALE A TUNISI DEL SINDACO DI FIRENZE DARIO NARDELLA 
 :: 800 - I 60 anni del Corriere 
 :: 798 - 1956-2016: IL CORRIERE DI TUNISI COMPIE 60 ANNI 
 :: 798 - FILO DIRETTO TRA ITALIA E TUNISIA  
 :: 797 - La Cooperazione italiana in Tunisia: progetti e iniziative ad ampio spettro 
 :: 789 - PATRIMONI CONDIVISI 
 :: 788 - MOSTRA FOTOGRAFICA DI LUIGI SORRENTINO 
 :: 787 - DIRITTO E CULTURA IN TRANSIZIONE: IL FESTIVAL MEDITERRANEO DELLA LAICITÀ A TUNISI. 
 :: 786 - Visioni mediterranee 
 :: 786 - IL MINISTRO GENTILONI IN TUNISIA 
 :: 785 - SGUARDI INCROCIATI A TUNISI, RESET E LA SFIDA DEL DIALOGO 
 :: 781 - ELEZIONI PER IL RINNOVO DEI COMITATI DEGLI ITALIANI ALL'ESTERO - COMITES 
 :: 780 - UNO SVE TRA LE DUE SPONDE DEL MEDITERRANEO 
 :: 778 - IL MINISTRO GUIDI IN TUNISIA 
 :: 777 - Un momento di confronto tra costituzionalisti italiani e tunisini sulla nuova Costituzione 
 :: 776 - “RAPPRESENTANZA E PROPOSTA POLITICA: LE IDEE DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO” 
 :: 776 - “La rivolta dei Dittatoriati” 
 :: 775 - IL PRESIDENTE GRASSO A TUNISI 
 :: 774 - QUESTIONI DI DEMOCRAZIA. TUNISIA E ITALIA: UNA SFIDA CONDIVISA? 
 :: 773 - Benvenuto all’Ambasciatore Raimondo DE CARDONA 
 :: 770 - MESSAGGIO DI SALUTO DELL’AMBASCIATORE DE CARDONA  
 :: 769 - L’AMBASCIATORE BENASSI SALUTA LA COLLETTIVITÀ ITALIANA DI TUNISIA 
 :: 767 - UNA GIORNATA PARTICOLARE 
 :: 766 - "La Tunisia vista con gli occhi di uno straniero" 
 :: 764 - “L’Europa e la democrazia” 
 :: 763 - DISCRIMINAZIONE SCOLASTICA IN TUNISIA 
 :: 762 - I CONSIGLI DELL’AVVOCATO 
 :: 760 - TRA RICORDI DI INTIMITA’ FAMILIARE E DI EROISMO POLITICO 
 :: 759 - MESSAGGIO DELL’AMBASCIATORE D’ITALIA PIETRO BENASSI  
 :: 759 - IL PRESIDENTE GIORGIO NAPOLITANO A TUNISI 
 :: 756 - VISITA DEL PRIMO MINISTRO TUNISINO HAMADI JEBALI A ROMA 
 :: 755 - PIER LUIGI BERSANI A TUNISI 
 :: 755 - IL MINISTRO RICCARDI IN TUNISIA 
 :: 754 - UNA T-SHART PER LA RIVOLUZIONE DEI GELSOMINI 
 :: 754 - INTERVISTA AL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI, GIULIO TERZI DI SANT’AGATA 
 :: 753 - I CONSIGLI DELL’AVVOCATO 
 :: 752 - MESSAGGIO DI AUGURI DELL'AMBASCIATORE D'ITALIA 
 :: 744-747 - In occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia ricordiamo: 
 :: 718 - LA NUOVA VITA DELLA TUNISIA 
 :: 716 - Intervento dell'Ambasciatore d'Italia in Tunisia 
 :: 716 - REMEMBER 
 :: 716 - Lettera di un invidioso ai giovani tunisini 
 :: 714 - XII EDIZIONE DEL BAZAR DIPLOMATICO 
 :: 714 - BABBO NATALE AL CIRCOLO ITALIANO DI TUNISI 
 :: 713 - GLI AUGURI DEL PRESIDENTE DEL CIRCOLO ITALIANO 
 :: 713 - GLI AUGURI PER NATALE E L’ANNO NUOVO DI S.E. PIETRO BENASSI AGLI ITALIANI DI TUNISIA 
 :: 712 - STEFANIA CRAXI A TUNISI 
 :: 711 - IL CONTRAMMIRAGLIO NICOLA DE FELICE LASCIA LA TUNISIA  
 :: 708 - 36° FESTIVAL DEL MEDITERRANEO DE “LA GOULETTE” 
 :: 707 - I 100 ANNI DI UN’ITALOTUNISINA 
 :: 707 - GIANFRANCO FINI IN VISITA A TUNISI 
 :: 706 - L’IMMAGINE DELL’ITALIA 
 :: 704 - TUORO SUL TRASIMENO A LAMTA 
 :: 704 - RADUNO DEGLI ITALIANI DI TUNISIA [2] 
 :: 704 - RADUNO DEGLI ITALIANI DI TUNISIA [1] 
 :: 704 - LA FESTA DELLA REPUBBLICA ALLA CHARMEUSE 
 :: 703 - IL MINISTRO RONCHI A TUNISI 
 :: 702 - ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA TUNISI 
 :: 702 - IL MINISTRO FRATTINI A TUNISI PER IL DIALOGO 5+5 
 :: 701 - ITALIA E TUNISIA « DILECTAE SUNT » 
 :: 700 - I PRIMI CENTO GIORNI IN TUNISIA DELL’AMBASCIATORE PIETRO BENASSI 
 :: 699 - SAPORI DI CASA NOSTRA 
 :: 698 - FESTA DI CARNEVALE AL CIRCOLO ITALIANO 
 :: 698 - I MARINAI DELLA "SCIROCCO" A TAKROUNA 
 :: 697 - L’EREDITÀ DI CRAXI 
 :: 697 - LA VISITA DI FRATTINI IN TUNISIA 
 :: 696 - MESSAGGIO DELLA DIRETTRICE DELL’ICE TUNISI 
 :: 695 - IL NUOVO AMBASCIATORE D’ITALIA IN TUNISIA S. E. PIETRO BENASSI 
 :: 695 - LE ATTIVITÀ IN TUNISIA DEL PROGETTO ACTION VERTE  
 :: 694 - GLI AUGURI PER NATALE E L’ANNO NUOVO DI S.E. PIETRO BENASSI AGLI ITALIANI DI TUNISIA 
 :: 694 - MESSAGGIO DI SALUTO DELL’AMBASCIATORE D’ANDRIA 
 :: 693 - FESTA DELL’ALBERO 2009 
 :: 692 - UN PONTE TRA L’ITALIA E LA TUNISIA 
 :: 691 - 500 Expedition Team - Tunisia 2009 
 :: 690 - COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO E ACQUACULTURA 
 :: 687 - UN VENTO ITALIANO SPINGE L’AMERIGO VESPUCCI IN TUNISIA 
 :: 686 - COOPERAZIONE ITALIANA IN TUNISIA 
 :: 686 - 2 GIUGNO ALLA “CHARMEUSE” 
 :: 684 - SCORCI E MEMORIE DELLA TUNISIA 
 :: 684 - IL MINISTRO FRATTINI A TUNISI 
 :: 683 - 12esima Conferenza dei Lions del Mediterraneo ed Osservatorio della Solidarietà Mediterranea 
 :: 682 - ANNIVERSARIO DELL’INDIPENDENZA DELLA TUNISIA 
 :: 679 - INTERVISTA ALL’AMBASCIATORE 
 :: 677 - ITALIANI DI TUNISI FAMOSI A ROMA 
 :: 676 - MESSAGGIO AUGURALE DELL’AMBASCIATORE D’ITALIA  
 :: 675 - FESTEGGIAMENTO A ROMA per il 21° del 7/11/1987 
 :: 674 - VISITA DELL’ONOREVOLE URSO 
 :: 673 - X COMMISSIONE MILITARE MISTA 
 :: 670 - A.I.A.T. 
 :: 670 - Esperienze estive degli studenti italiani 
 :: 668 - IL SOTTOSEGRETARIO AGLI ESTERI, CON DELEGA PER IL NORD AFRICA ED IL MEDIORIENTE, STEFANIA CRAXI A TUNISI 
 :: 667 - INTERVISTA A FRANCO NIGRO, PRESIDENTE DEL CIRCOLO ITALIANO 
 :: 666 - COSTITUZIONE DI UN "GRUPPO DEGLI IMPRENDITORI ITALIANI OPERANTI SUL TERRITORIO TUNISINO" 
 :: 665 - INTERVISTA AL DOTT. EMANUELE MINARDO, PRESIDE DELLA SCUOLA ITALIANA DI TUNISI 
 :: 664 - IMPORTANTE CONVEGNO A ROMA 
 :: 663 - Intervista al Dott. Alessio Lattuca, Direttore di Confimpresa Euromed 
 :: 662 - A colloquio con la dott.ssa Veneziani 
 :: 662 - I 52 anni del Corriere di Tunisi 
 :: 661 - Primo Forum degli Addetti Militari italiani del Nord Africa 
 :: 660 - INTERVISTA ALL’AMBASCIATORE D’ITALIA ANTONIO D’ANDRIA 
 :: 659 - LUCIA VALENZI A TUNISI 
 :: 655 - CONVEGNO DELL’ASSOCIAZIONE DI AMICIZIA ITALIA-TUNISIA IN OCCASIONE DEL 7 NOVEMBRE 
 :: 655 - CAMBIO DELL’AMBASCIATORE ITALIANO IN TUNISIA 
 :: 657 - MESSAGGIO DELL'AMBASCIATORE D'ITALIA ANTONIO D'ANDRIA 
 :: 658 - GLI AUGURI DELL’AIAT AL NUOVO AMBASCIATORE DELLA TUNISIA IN ITALIA 
 :: 658 - Silvano Ilardo, un profugo italiano della Tunisia racconta... 
 :: 654 - IL MINISTRO D’ALEMA IN TUNISIA PER IL LAVORI DELLA VI° COMMISSIONE MISTA ITALO-TUNISINA 
 :: 653 - TUNISI 24-25 OTTOBRE : VI SESSIONE DELLA GRANDE COMMISSIONE MISTA ITALO-TUNISINA  
 :: 649 - LA MISSIONE IN TUNISIA DELL’ ON. FEDI 
 :: 648 - MARCO FEDI ELETTO AL PARLAMENTO ITALIANO PER LA RIPARTIZIONE AFRICA, ASIA E OCEANIA IN TUNISIA DAL 28 GIUGNO AL I LUGLIO 
 :: 648 - FESTA DEL 2 GIUGNO 
 :: 644 - L’AIAT GIUNGE AL SUO QUINQUENNIO 
 :: 639 - MOSTRA DEI PRESEPI A TUNISI - LA TRADIZIONE CONTINUA 
 :: 639 - L’ON. CASSOLA (VERDI) IN VISITA ALL’EDITRICE FINZI 
 :: 638 - Gli Auguri per Natale e l'Anno Nuovo di S.E. Arturo Olivieri agli Italiani di Tunisia 
 :: 634 - Discorso del Papa: una offesa all’Islam o un invito al dialogo tra le religioni? 
 :: 633 - Rinnovo dell’accordo di collaborazione RAI-ONT 
 :: 630 - Gemellaggio tra Lions Club Tunis Doyen e Taormina 
 :: 627 - Lettere al Direttore 
 :: 625 – Immagini dalla presentazione del Nuovo Corriere di Tunisi 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml