Il Corriere di Tunisi 
17 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Collettività
 713 - GLI AUGURI DEL PRESIDENTE DEL CIRCOLO ITALIANO

 

Carissimi amici della comunità italiana in Tunisia, siamo nuovamente giunti alle tanto amate festività natalizie e di fine anno, mi corre quindi l’obbligo di un breve consuntivo e di un pensiero augurale a tutti voi ed alle vostre famiglie.

Il 2010 è stato per il Circolo Italiano un anno particolare, che ha visto l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo e la conferma della mia Presidenza per un nuovo mandato quinquennale. Ringrazio quindi tutti i Soci che, con il loro libero voto, hanno voluto confermare la loro fiducia nella mia persona e nei Consiglieri rieletti, così come in quelli di nuova nomina. Continuando sulla scia dei successi ottenuti, anche quest’anno il mio contributo personale è stato improntato all’insegna di una massiva partecipazione alle attività di sviluppo che hanno visto il partenariato italo-tunisino al centro di numerosi sbocchi produttivi in questa meravigliosa terra, la Tunisia guidata da S.E. Il Presidente Zine El Abdine BEN ALI , che ci ospita e che per me è divenuta una seconda Patria. Il lavoro svolto in questo lungo periodo ha generato utili frutti e l’interesse dell’Italia economica per la Tunisia si va sempre più intensificando, riscoprendo di giorno in giorno sempre più le comuni radici, tradizioni e cultura.

Nell’ambito della mia attività di Consigliere per l’area Maghrebina del Ministero delle Attività Produttive italiano, ho continuato a svolgere un’intensa attività nell’intera area di pertinenza, in particolare in Tunisia, alla continua ricerca di plausibili soluzioni che potessero far collimare i molteplici interessi degli investitori italiani, istituzionali e privati, con le disponibilità di risorse a livello locale nelle nazioni trasfrontaliere del fronte sud del Mediterraneo. Un impegno indubbiamente dispendioso e pesante, che ha dato eccellenti risultati soprattutto nel settore della cooperazione bilaterale, dove si è sempre lavorato alla ricerca di sinergie comuni. Nonostante la pesante crisi internazionale e i suoi effetti devastanti sulle economie occidentali, la Tunisia in particolare, ha dato prova di solidità economica e sicurezza di sviluppo, confermandosi un serio partner strategico non solo nei confronti dell’Europa nel suio insieme, ma anche verso il Mondo Arabo ed il Nord Africa.

In questo contesto si è degnamente inserito il Circolo Italiano ed i suoi associati. Il Circolo Italiano oltre a confermarsi come il naturale luogo di ritrovo della comunità italiana e di tutti coloro che si sentono vicini alla nostra amata Patria, si è dimostrato anche, e forse soprattutto, l’ambiente che, per sua propensione, meglio si presta ad attività di rappresentanza e ancorpiù di conoscenze sociali e sviluppo di attività di partenariato. La serenità dei rapporti e i tradizionali sentimenti di amicizia che il Circolo costantemente offre ai propri frequentatori, sono la chiave di lettura dei successi ottenuti sia per portare a termine i propri contatti sociali e gli affari, in generale, sia l’affermarsi di nuove relazioni di amicizia intorno ad una tavola ben imbandita, in un caldo ed ospitale luogo. Personalmente non ho fatto altro che continuare a sfruttare le capacità intrinseche del Circolo Italiano e dei suoi tradizionali servizi, primo fra tutti la “ristorazione”. Devo, altresì rendere conto che tale prassi è stata seguita indifferentemente anche da molti altri esempi: dall’Addetto per la Difesa dell’Ambasciata, l’Ammiraglio Nicola De Felice, rientrato in Italia lo scorso settembre, e a seguire il C. V. Maurizio Palmese, dall’Istituto di Cultura a Tunisi, l’Ufficio Consolare, primofra tutti il Consigliere De Riu, e l’Ufficio della Cooperazione Italiana con il Dott. Maurizio Bonavia, cosi’ come molti imprenditori italiani e tunisini, l’UTICA e altre Amministrazioni e Istituzioni, quali la BAD, ed il personale di tante altre Ambasciate a Tunisi. In tale contesto, mi è gradito segnalare come il neo Addetto per la Difesa, Com.te Palmese, all’insegna dell’amicizia e della fratellanza che da sempre caratterizzano i rapporti tra le nostre due Nazioni, ha prontamente sentito il bisogno di continuare la tradizionale attività di rappresentanza svolta presso il Circolo Italiano, ponendolo come punto di incontro tra i numerosi importanti ospiti italiani e la comunità locale che ho avuto il piacere di rappresentare in tali manifestazioni. Su questa base, mi è altresì gradito richiamare l’attenzione su come S.E. L’Ambasciatore Benassi abbia giustamente interpretato le possibilità offerte dal Circolo Italiano, sia come luogo d’incontro della comunità italiana che come luogo di rappresentanza, di attività conviviale, sociale e culturale. Signor Ambasciatore, il Circolo Italiano Le è grato per l’attenzione che ha voluto dedicargli. Da parte di tutti noi La prego gradire i migliori auguri per le prossime festività e per il miglior prosieguo della Sua delicata quanto intensa attività.

Il Circolo vive principalmente della presenza degli italiani in terra di Tunisia: sta a noi farne un luogo esclusivo da noi tutti tanto ambito, ma al tempo stesso ospitale e gradito, come la nostra più bella tradizione impone. Personalmente non posso che ringraziare i Consiglieri del CIT per l’importante e continua attività di presenza, controllo e coordinamento fatto nei confronti delle svariate attività che in esso convivono. I positivi risultati raggiunti in questi anni sono essenzialmente dovuti al costante impegno dei singoli Consiglieri. Per tutto questo, a voi tutti va il mio personale ringraziamento, unito a quello dei nostri amici associati.

A voi tutti che ci leggete, nell’intesa che questo ambiente resti il vostro luogo di naturale ritrovo, il Circolo Italiano porge i più sinceri auguri per il Santo Natale ed un 2011 pieno di pace, serenità e prosperità per voi e le vostre famiglie.

Auguri, Auguri, Auguri                                   

                                                        Il Presidente

                                                        Franco NIGRO

 

 

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 815 - Avvenimento Lionistico italo-tunisino 
 :: 809 - DICHIARAZIONE DEI REDDITI 2017 
 :: 807 - QUANDO NELLA TERRA DI DIDONE LA ZOOTERAPIA PARLA ITALIANO 
 :: 802 - VISITA ISTITUZIONALE A TUNISI DEL SINDACO DI FIRENZE DARIO NARDELLA 
 :: 800 - I 60 anni del Corriere 
 :: 798 - 1956-2016: IL CORRIERE DI TUNISI COMPIE 60 ANNI 
 :: 798 - FILO DIRETTO TRA ITALIA E TUNISIA  
 :: 797 - La Cooperazione italiana in Tunisia: progetti e iniziative ad ampio spettro 
 :: 789 - PATRIMONI CONDIVISI 
 :: 788 - MOSTRA FOTOGRAFICA DI LUIGI SORRENTINO 
 :: 787 - DIRITTO E CULTURA IN TRANSIZIONE: IL FESTIVAL MEDITERRANEO DELLA LAICITÀ A TUNISI. 
 :: 786 - Visioni mediterranee 
 :: 786 - IL MINISTRO GENTILONI IN TUNISIA 
 :: 785 - SGUARDI INCROCIATI A TUNISI, RESET E LA SFIDA DEL DIALOGO 
 :: 781 - ELEZIONI PER IL RINNOVO DEI COMITATI DEGLI ITALIANI ALL'ESTERO - COMITES 
 :: 780 - UNO SVE TRA LE DUE SPONDE DEL MEDITERRANEO 
 :: 778 - IL MINISTRO GUIDI IN TUNISIA 
 :: 777 - Un momento di confronto tra costituzionalisti italiani e tunisini sulla nuova Costituzione 
 :: 776 - “RAPPRESENTANZA E PROPOSTA POLITICA: LE IDEE DEGLI ITALIANI ALL’ESTERO” 
 :: 776 - “La rivolta dei Dittatoriati” 
 :: 775 - IL PRESIDENTE GRASSO A TUNISI 
 :: 774 - QUESTIONI DI DEMOCRAZIA. TUNISIA E ITALIA: UNA SFIDA CONDIVISA? 
 :: 773 - Benvenuto all’Ambasciatore Raimondo DE CARDONA 
 :: 770 - MESSAGGIO DI SALUTO DELL’AMBASCIATORE DE CARDONA  
 :: 769 - L’AMBASCIATORE BENASSI SALUTA LA COLLETTIVITÀ ITALIANA DI TUNISIA 
 :: 767 - UNA GIORNATA PARTICOLARE 
 :: 766 - "La Tunisia vista con gli occhi di uno straniero" 
 :: 764 - “L’Europa e la democrazia” 
 :: 763 - DISCRIMINAZIONE SCOLASTICA IN TUNISIA 
 :: 762 - I CONSIGLI DELL’AVVOCATO 
 :: 760 - TRA RICORDI DI INTIMITA’ FAMILIARE E DI EROISMO POLITICO 
 :: 759 - MESSAGGIO DELL’AMBASCIATORE D’ITALIA PIETRO BENASSI  
 :: 759 - IL PRESIDENTE GIORGIO NAPOLITANO A TUNISI 
 :: 756 - VISITA DEL PRIMO MINISTRO TUNISINO HAMADI JEBALI A ROMA 
 :: 755 - PIER LUIGI BERSANI A TUNISI 
 :: 755 - IL MINISTRO RICCARDI IN TUNISIA 
 :: 754 - UNA T-SHART PER LA RIVOLUZIONE DEI GELSOMINI 
 :: 754 - INTERVISTA AL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI, GIULIO TERZI DI SANT’AGATA 
 :: 753 - I CONSIGLI DELL’AVVOCATO 
 :: 752 - MESSAGGIO DI AUGURI DELL'AMBASCIATORE D'ITALIA 
 :: 744-747 - In occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia ricordiamo: 
 :: 718 - LA NUOVA VITA DELLA TUNISIA 
 :: 716 - Intervento dell'Ambasciatore d'Italia in Tunisia 
 :: 716 - REMEMBER 
 :: 716 - Lettera di un invidioso ai giovani tunisini 
 :: 714 - XII EDIZIONE DEL BAZAR DIPLOMATICO 
 :: 714 - BABBO NATALE AL CIRCOLO ITALIANO DI TUNISI 
 :: 713 - GLI AUGURI DEL PRESIDENTE DEL CIRCOLO ITALIANO 
 :: 713 - GLI AUGURI PER NATALE E L’ANNO NUOVO DI S.E. PIETRO BENASSI AGLI ITALIANI DI TUNISIA 
 :: 712 - STEFANIA CRAXI A TUNISI 
 :: 711 - IL CONTRAMMIRAGLIO NICOLA DE FELICE LASCIA LA TUNISIA  
 :: 708 - 36° FESTIVAL DEL MEDITERRANEO DE “LA GOULETTE” 
 :: 707 - I 100 ANNI DI UN’ITALOTUNISINA 
 :: 707 - GIANFRANCO FINI IN VISITA A TUNISI 
 :: 706 - L’IMMAGINE DELL’ITALIA 
 :: 704 - TUORO SUL TRASIMENO A LAMTA 
 :: 704 - RADUNO DEGLI ITALIANI DI TUNISIA [2] 
 :: 704 - RADUNO DEGLI ITALIANI DI TUNISIA [1] 
 :: 704 - LA FESTA DELLA REPUBBLICA ALLA CHARMEUSE 
 :: 703 - IL MINISTRO RONCHI A TUNISI 
 :: 702 - ISTITUTO ITALIANO DI CULTURA TUNISI 
 :: 702 - IL MINISTRO FRATTINI A TUNISI PER IL DIALOGO 5+5 
 :: 701 - ITALIA E TUNISIA « DILECTAE SUNT » 
 :: 700 - I PRIMI CENTO GIORNI IN TUNISIA DELL’AMBASCIATORE PIETRO BENASSI 
 :: 699 - SAPORI DI CASA NOSTRA 
 :: 698 - FESTA DI CARNEVALE AL CIRCOLO ITALIANO 
 :: 698 - I MARINAI DELLA "SCIROCCO" A TAKROUNA 
 :: 697 - L’EREDITÀ DI CRAXI 
 :: 697 - LA VISITA DI FRATTINI IN TUNISIA 
 :: 696 - MESSAGGIO DELLA DIRETTRICE DELL’ICE TUNISI 
 :: 695 - IL NUOVO AMBASCIATORE D’ITALIA IN TUNISIA S. E. PIETRO BENASSI 
 :: 695 - LE ATTIVITÀ IN TUNISIA DEL PROGETTO ACTION VERTE  
 :: 694 - GLI AUGURI PER NATALE E L’ANNO NUOVO DI S.E. PIETRO BENASSI AGLI ITALIANI DI TUNISIA 
 :: 694 - MESSAGGIO DI SALUTO DELL’AMBASCIATORE D’ANDRIA 
 :: 693 - FESTA DELL’ALBERO 2009 
 :: 692 - UN PONTE TRA L’ITALIA E LA TUNISIA 
 :: 691 - 500 Expedition Team - Tunisia 2009 
 :: 690 - COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO E ACQUACULTURA 
 :: 687 - UN VENTO ITALIANO SPINGE L’AMERIGO VESPUCCI IN TUNISIA 
 :: 686 - COOPERAZIONE ITALIANA IN TUNISIA 
 :: 686 - 2 GIUGNO ALLA “CHARMEUSE” 
 :: 684 - SCORCI E MEMORIE DELLA TUNISIA 
 :: 684 - IL MINISTRO FRATTINI A TUNISI 
 :: 683 - 12esima Conferenza dei Lions del Mediterraneo ed Osservatorio della Solidarietà Mediterranea 
 :: 682 - ANNIVERSARIO DELL’INDIPENDENZA DELLA TUNISIA 
 :: 679 - INTERVISTA ALL’AMBASCIATORE 
 :: 677 - ITALIANI DI TUNISI FAMOSI A ROMA 
 :: 676 - MESSAGGIO AUGURALE DELL’AMBASCIATORE D’ITALIA  
 :: 675 - FESTEGGIAMENTO A ROMA per il 21° del 7/11/1987 
 :: 674 - VISITA DELL’ONOREVOLE URSO 
 :: 673 - X COMMISSIONE MILITARE MISTA 
 :: 670 - A.I.A.T. 
 :: 670 - Esperienze estive degli studenti italiani 
 :: 668 - IL SOTTOSEGRETARIO AGLI ESTERI, CON DELEGA PER IL NORD AFRICA ED IL MEDIORIENTE, STEFANIA CRAXI A TUNISI 
 :: 667 - INTERVISTA A FRANCO NIGRO, PRESIDENTE DEL CIRCOLO ITALIANO 
 :: 666 - COSTITUZIONE DI UN "GRUPPO DEGLI IMPRENDITORI ITALIANI OPERANTI SUL TERRITORIO TUNISINO" 
 :: 665 - INTERVISTA AL DOTT. EMANUELE MINARDO, PRESIDE DELLA SCUOLA ITALIANA DI TUNISI 
 :: 664 - IMPORTANTE CONVEGNO A ROMA 
 :: 663 - Intervista al Dott. Alessio Lattuca, Direttore di Confimpresa Euromed 
 :: 662 - A colloquio con la dott.ssa Veneziani 
 :: 662 - I 52 anni del Corriere di Tunisi 
 :: 661 - Primo Forum degli Addetti Militari italiani del Nord Africa 
 :: 660 - INTERVISTA ALL’AMBASCIATORE D’ITALIA ANTONIO D’ANDRIA 
 :: 659 - LUCIA VALENZI A TUNISI 
 :: 655 - CONVEGNO DELL’ASSOCIAZIONE DI AMICIZIA ITALIA-TUNISIA IN OCCASIONE DEL 7 NOVEMBRE 
 :: 655 - CAMBIO DELL’AMBASCIATORE ITALIANO IN TUNISIA 
 :: 657 - MESSAGGIO DELL'AMBASCIATORE D'ITALIA ANTONIO D'ANDRIA 
 :: 658 - GLI AUGURI DELL’AIAT AL NUOVO AMBASCIATORE DELLA TUNISIA IN ITALIA 
 :: 658 - Silvano Ilardo, un profugo italiano della Tunisia racconta... 
 :: 654 - IL MINISTRO D’ALEMA IN TUNISIA PER IL LAVORI DELLA VI° COMMISSIONE MISTA ITALO-TUNISINA 
 :: 653 - TUNISI 24-25 OTTOBRE : VI SESSIONE DELLA GRANDE COMMISSIONE MISTA ITALO-TUNISINA  
 :: 649 - LA MISSIONE IN TUNISIA DELL’ ON. FEDI 
 :: 648 - MARCO FEDI ELETTO AL PARLAMENTO ITALIANO PER LA RIPARTIZIONE AFRICA, ASIA E OCEANIA IN TUNISIA DAL 28 GIUGNO AL I LUGLIO 
 :: 648 - FESTA DEL 2 GIUGNO 
 :: 644 - L’AIAT GIUNGE AL SUO QUINQUENNIO 
 :: 639 - MOSTRA DEI PRESEPI A TUNISI - LA TRADIZIONE CONTINUA 
 :: 639 - L’ON. CASSOLA (VERDI) IN VISITA ALL’EDITRICE FINZI 
 :: 638 - Gli Auguri per Natale e l'Anno Nuovo di S.E. Arturo Olivieri agli Italiani di Tunisia 
 :: 634 - Discorso del Papa: una offesa all’Islam o un invito al dialogo tra le religioni? 
 :: 633 - Rinnovo dell’accordo di collaborazione RAI-ONT 
 :: 630 - Gemellaggio tra Lions Club Tunis Doyen e Taormina 
 :: 627 - Lettere al Direttore 
 :: 625 – Immagini dalla presentazione del Nuovo Corriere di Tunisi 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml