Il Corriere di Tunisi 
29 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  In Tunisia
 699 - La cooperazione italiana

 

A supporto delle politiche tunisine d’integrazione socio-economica dei disabili

Nel maggio 2007 la Cooperazione Italiana, con un dono di 1,8 milioni di euro, ha avviato  insieme al Ministero degli Affari Sociali e della Solidarietà e dei Tunisini all’Estero (MASSTE) un progetto a sostegno dell’integrazione sociale delle persone disabili.

Ispirandosi al modello ed alle migliori esperienze italiane in materia, sono state realizzate molteplici attività volte al rafforzamento delle capacità delle istituzioni e delle associazioni che operano nel settore. Grande rilievo é stato dato alla formazione e all’assistenza tecnica attraverso l’organizzazione di 9 ateliers di formazione sulle tematiche della programmazione sociale. A questi hanno preso parte  150 persone in totale e sono state organizzate 4 visite studio in Italia a beneficio  di quadri ministeriali e di rappresentanti di associazioni. Con il coinvolgimento dell’Università di Bologna si é fornita assistenza tecnica all’Institut de Promotion des Handicapés (IPH) - istituzione incaricata della formazione delle varie figure professionali operanti nel settore- per l’adeguamento del percorso universitario degli educatori, che ha recentemente recepito il sistema  LMD, Laurea-Master-Dottorato. Sempre presso l’IPH, il progetto ha finanziato l’attrezzatura completa di un laboratorio di infografia e la formazione di un suo operatore al fine di creare nuove opportunità d’impiego qualificato per giovani disabili.

La particolare attenzione rivolta al ruolo dell’associazionismo in materia d’integrazione dei disabili si è tradotta anche nello stanziamento di un Fondo, del valore di circa 380.000 Euro, con il quale è stato possibile finanziare 14 microprogetti promossi da  associazioni. Si è così voluto stimolarne la capacità di progettazione e d’imprenditorialità sociale. Le stesse hanno anche beneficiato di 4 minibus, di cui due attrezzati per i disabili.  Inoltre, sono state distribuite protesi a 480 bambini audio-lesi in età prescolare. 

Il progetto prevede anche i lavori per la ricostruzione del Centro dell’URAV (Union Régionale Aveugles) di Gafsa che sarà equipaggiato con materiale di fisioterapia, di educazione prescolastica e strumenti informatici per non vedenti.

Va infine rilevato che l’iniziativa è stata direttamente gestita, sia da un punto di vista tecnico che amministrativo, dal MASSTE che, a tale scopo, ha usufruito del supporto di un’assistente tecnico italiano. 

A conclusione del progetto, nel prossimo mese di aprile si svolgerà un Convegno internazionale sul tema dell’integrazione sociale dei disabili e del contributo dato dalla Cooperazione italiana in Tunisia. Questa sarà anche l’occasione per affrontare il tema dell’applicazione delle disposizioni della Convenzione Internazionale ONU sui diritti dei disabili, adottata il 16 dicembre 2006 e ratificata da entrambi i paesi.

L’integrazione socio-economica delle persone disabili rappresenta, da tempo, un asse d’intervento prioritario della Cooperazione italiana in Tunisia che, tra  il 2001 e il 2003 ha contribuito con  un budget di 1,67 Milioni di Euro, alla realizzazione di un  progetto di “Attività socio culturali in favore degli handicappati” a beneficio di istituzioni socio-educative per disabili in 5 Governatorati del Sud della Tunisia.Al fine di valorizzare e capitalizzare l’esperienza accumulata e a conferma degli sforzi che l’Italia concentra in materia d’integrazione dei disabili in Tunisia, per il prossimo futuro è in cantiere un nuovo programma, per un valore di circa 1.5 milioni di euro, che intende contribuire alla realizzazione delle politiche del Governo tunisino in materia.

 

Union Tunisienne d’Aide aux Insuffisants Mentaux-Section de Medenine.Progetto di miglioramento dell’integrazione socioprofessionale dei giovani con handicap mentale attraverso lo sviluppo di unità di formazione e produzione agricola, finanziato dal Fondo Microprogetti della cooperazione italo-tunisina.

 

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 815 - INTERVISTA A BEN SEDRINE 
 :: 812 - LA CHIESA CATTOLICA IN TUNISIA 
 :: 810 - “Democrazia di prossimità” e “libera amministrazione” 
 :: 809 - TRE ANNI DI COSTITUZIONE TUNISINA  
 :: 805 - LE ISTANZE COSTITUZIONALI INDIPENDENTI TUNISINE NEL RUOLO DI "RAFFORZAMENTO" DELLA DEMOCRAZIA. 
 :: 803 - NUOVO GOVERNO IN TUNISIA 
 :: 801 - 10° CONGRESSO DEL PARTITO ENNAHDHA  
 :: 797 - TUNISIA 3.0: LA DEMOCRAZIA ABBATTE ALCUNI TABÙ STORICI DEL PAESE 
 :: 791 - GLI INTELLETTUALI CONTRO IL TERRORISMO 
 :: 788 - TUNISI – FORUM SOCIAL MONDIAL - 2015 [vers. pdf] 
 :: 787 - ATTENTATO IN TUNISIA 
 :: 785 - INTERVISTA A LUCE LACQUANITI 
 :: 784 - BEJI CAID ESSEBSI  
 :: 783 - La situazione politica post-elettorale in Tunisia 
 :: 782 - ELEZIONI IN TUNISIA 
 :: 778 - MADITERRANEO: SGUARDI INCROCIATI 
 :: 774 - TUNISIA, TRE ANNI DI RIVOLTE FANNO PRIMAVERA 
 :: 773 - MEHDI JOMAA NUOVO PRIMO MINISTRO 
 :: 772 - IL MANCATO ACCORDO SUL NOME DEL FUTURO PREMIER RITARDA IL DIALOGO NAZIONALE 
 :: 771 - Alla ricerca della concordia ordinum 
 :: 770 - LA TUNISIA IN LUTTO 
 :: 769 - INTERVISTA AD ALI BOUSSELMI, MEMBRO DI “ARTICLE 13” 
 :: 768 - 1 maggio e Tunisia 
 :: 767 - INTERVISTA AL DR MOHAMED LASSOUED 
 :: 766 - Tunisi, quello che le donne sanno 
 :: 764 - CE QUE DEGAGE VEUT ENCORE DIRE EN TUNISIE 
 :: 764 - CE QUE DEGAGE VEUT ENCORE DIRE EN TUNISIE 
 :: 763 - LA TUNISIA DEL 23 OTTOBRE 
 :: 761 - Reportage dalla Tunisi post-rivoluzionaria 
 :: 757 - DALLA VIOLENZA AL SILENZIO 
 :: 755 - LA TUNISIA MEMBRO DELL’OSCE 
 :: 754 - INTERVISTA A LEENA BEN MHENNI 
 :: 753 - 17 DICEMBRE 2011 
 :: 752 - Bardo 1 
 :: 751 - Opinioni 
 :: 748 - DICHIARAZIONE DEL PROCESSO TRANSITORIO 
 :: 744-747 - PENSIERI POST INSURREZIONALI DI UN ITALIANO CHE VIVE NEL SUD DELLA TUNISIA 
 :: 719 - ELEZIONI E RIVOLUZIONE 
 :: 717 - INTERVISTA A TAREK CHAABOUNI 
 :: 715 - IL GOVERNO PROVVISORIO 
 :: 710 - COOPERAZIONE 
 :: 709 - UN RAMADAN IN MEDINA 
 :: 708 - FESTA DELLA REPUBBLICA 
 :: 703 - SOSTEGNO ALL’INTEGRAZIONE SOCIALE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ 
 :: 699 - La cooperazione italiana  
 :: 697 - L’IMPEGNO DELLA COOPERAZIONE ITALIANA  
 :: 693 - IL GIURAMENTO DEL PRESIDENTE ZINE EL ABIDINE BEN ALI 
 :: 691 - TUNISIA: ELEZIONI PRESIDENZIALI 2009 
 :: 689 - LA POLITICA DEL PRESIDENTE BEN ALI 
 :: 688 - FESTA DELLA REPUBBLICA TUNISINA 
 :: 687 - I 100 anni del teatro tunisino 
 :: 685 - IL RUOLO DELLA FAMIGLIA TUNISINA TRA COSTANTI E VARIABILI 
 :: 680 - L’IMPEGNO DEL LIONS CLUB TUNIS DOYEN 
 :: 674 - XX SIMPOSIO INTERNAZIONALE « LA PARTECIPAZIONE POLITICA IN UN MONDO IN CAMBIAMENTO » 
 :: 671 - VISITA DEL MINISTRO SCAJOLA A TUNISI 
 :: 667 - CONSULTAZIONE NAZIONALE SULL’IMPIEGO 
 :: 665 - VOLONTARIATO 
 :: 664 - TEXMED 2008 
 :: 663 - Discorso del Presidente Ben Ali in occasione della Festa dell’Indipendenza e della festa della Gioventù 
 :: 655 - CONFERENZA INTERNAZIONALE SUL TERRORISMO 
 :: 656 - VISITA DEL DIRETTORE GENERALE DELL’OIM  
 :: 658 - TUNISIA – UNIONE EUROPEA 
 :: 654 - CORSO DI FORMAZIONE SULLO SVILUPPO PER LE DONNE DEL MEDITERRANEO  
 :: 653 - PIOGGE TORRENZIALI A TUNISI, DIVERSI MORTI E DISPERSI 
 :: 649 - VISITA DEL PRESIDENTE FRANCESE SARKOZY IN TUNISIA 
 :: 650 - I FESTEGGIAMENTI DEL 50° ANNIVERSARIO DELLA REPUBBLICA 
 :: 651 - RIENTRO SCOLASTICO E RAMADAN 
 :: 648 - TUNISI CAPITALE MONDIALE DELLA DONNA INGEGNERE 
 :: 647 - Un grande avvenimento lionistico  
 :: 646 - Visita del Ministro della Difesa, Arturo Parisi in Tunisia 
 :: 645 - Visita del Ministro D’Alema in Tunisia  
 :: 644 - Visita in Tunisia del Ministro dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, On. Alfonso Pecoraro Scanio 
 :: 643 - Riunione di esperti dell’ONUDI e dell’Unione Africana per una strategia regionale della normalizzazione 
 :: 641 - Inaugurata la via intitolata a Bettino Craxi ad Hammamet 
 :: 635 - CELEBRAZIONE DELLA VI ª SETTIMANA DELLA LINGUA NEL MONDO IN TUNISIA 
 :: 633 - Incontro Ben Ali - Craxi. Prossima visita di Romano Prodi in Tunisia 
 :: 627 - Giornate tuniso-italiane d’Informazione e di Partenariato sull’olio di oliva a Gammarth 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml