Il Corriere di Tunisi 
28 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  In Tunisia
 680 - L’IMPEGNO DEL LIONS CLUB TUNIS DOYEN

 

In  favore dei « Figli della luna », bambini affetti da una malattia genetica chiamata Xeroderma Pigmentosum.

 

Giorno 26 febbraio una delegazione del Lions Club ha donato  all’ospedale Habib Thameur alcune dotazioni medicali destinati ai bambini affetti da xeroderma pigmentosum.

I bambini o adolescenti affetti da questa  malattia genetica sono chiamati “XPS” nei paesi anglosassoni e “Figli della luna” o ancora “Figli della notte” in Francia ed in NordAfrica, dove lo “xeroderma pigmentosum” è frequente, come pure nel Medio Oriente.La sua frequenza in Tunisia è valutata ad 1 caso per 20.000. Le sue manifestazioni sono dovute agli effetti cumulati dei raggi ultra violetti solari (o di altra origine) sulla pelle e sugli occhi, che provocano lesioni del materiale genetico (acido desossibonucleico ADN) che non possono essere riparate a causa di una deficenza enzimatica genetica. La malattia si rivela nella più tenera infanzia con un alterazione della pelle e degli occhi.

Dall’infanzia, delle lesioni precancerose e cancerose, cutanee ed oculari, appaiono progressivamente in numero elevato al livello delle zone esposte alla luce, ed in particolare ai raggi ultra violetti.

I tumori compaiono nel corso della malattia e sfigurano il volto provocando cecità.

A parte la foto-protezione draconiana (spazio di vita senza UV) la medicina non dispone all’ora attuale di mezzi per rallentare l’evoluzione della malattia e limitarne la gravità. Alfine di foto-proteggerli, questi ragazzi hanno bisogno di creme-schermo ad alto indice di protezione, di occhiali-maschera dotati di filtri contro gli UV, di vestiti impermeabili agli UV, di un’abitazione senza patio centrale scoperto e dotata di lampade LED, con posa di film filtranti anti-UV sui parabrezza delle auto, sulle finestre di casa e delle aule scolastiche, infine di distrazioni notturne.

Il Lions Club Tunis Doyen (Host) è stato sensibilizzato di recente da alcunimedici oculisti e dermatologi, il dott.  Raja Touzri, oculista all’ ’Hôpital Charles Nicolle, e Mohamed Zghal, dermatologo  all’’Hôpital Habib Thameur, quotidianamente confrontati a questa tremenda malattia genetica ed alle dolorose ed angosciose condizioni di tanti bambini, di adolescenti e delle famiglie. Si è impegnato con risolutezza nella ricerca dei mezzi che permettessero  di lottare contro le loro sofferenze, e gli  sforzi hanno iniziato ad avere un certo successo grazie alla collaborazione devota e molto efficace dei Lions del LC Paris-Necker-Pasteur e dellaSocietà Bushnell; è stato così possibile ottenere un primo dono di occhiali-maschera. Altri donatori, che desiderano rimanere anonimi, permetteranno di acquistare del film filtrante anti-UV per dotare un certo numero di abitazioni. Ma il compito è enorme e le speciali forniture necessarie sono estremamente costose.

I bambini seguiti dai dottori  Raja Touzri e Mohamed Zghal  hanno tra i 2 e i 15 anni, molti provengono da situazioni familiari di basso livello socio-economico che dispongono di risorse finanziarie irrisoire . La longevità dei bambini é stimata fra i 10 e i 15 anni per quelli la cui diagnosi é tardiva, fra 1 20 e i 25 anni per quelli che hanno una diagnosi nel primo anno di vita, mentre i neonati a cui viene diagnosticata la malattia nei primi mesi di vita possono arrivare ai 60-65 anni.

Il numero di bambini affetti da tale malattia genetica recensiti in Tunisia é di  800 casi (su una popolazione globale di 10 milioni di abitanti), cioé 80 casi su un milione, mentre nell’ Europa meridionale e nelle Americhe si ha da 0.8 a 1 caso su un milione di abitanti.

Il numero reale di casi in Tunisia sembrerebbe purtroppo essere nettamente superiore.

Fino ad ora, fra gli 800 bambini seguiti 50 sono arrivati ad uno stadio di degradazione estrema che non permette più alcun tipo di cura. Gli altri 750 possono invece ancora beneficiare di misure di prevenzione e di cure adeguate

Una presa di coscienza collettiva s’impone, soltanto contributi adeguati permetteranno di proseguire ed intensificare l’ azione intrapresa dai Lions.

 

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 815 - INTERVISTA A BEN SEDRINE 
 :: 812 - LA CHIESA CATTOLICA IN TUNISIA 
 :: 810 - “Democrazia di prossimità” e “libera amministrazione” 
 :: 809 - TRE ANNI DI COSTITUZIONE TUNISINA  
 :: 805 - LE ISTANZE COSTITUZIONALI INDIPENDENTI TUNISINE NEL RUOLO DI "RAFFORZAMENTO" DELLA DEMOCRAZIA. 
 :: 803 - NUOVO GOVERNO IN TUNISIA 
 :: 801 - 10° CONGRESSO DEL PARTITO ENNAHDHA  
 :: 797 - TUNISIA 3.0: LA DEMOCRAZIA ABBATTE ALCUNI TABÙ STORICI DEL PAESE 
 :: 791 - GLI INTELLETTUALI CONTRO IL TERRORISMO 
 :: 788 - TUNISI – FORUM SOCIAL MONDIAL - 2015 [vers. pdf] 
 :: 787 - ATTENTATO IN TUNISIA 
 :: 785 - INTERVISTA A LUCE LACQUANITI 
 :: 784 - BEJI CAID ESSEBSI  
 :: 783 - La situazione politica post-elettorale in Tunisia 
 :: 782 - ELEZIONI IN TUNISIA 
 :: 778 - MADITERRANEO: SGUARDI INCROCIATI 
 :: 774 - TUNISIA, TRE ANNI DI RIVOLTE FANNO PRIMAVERA 
 :: 773 - MEHDI JOMAA NUOVO PRIMO MINISTRO 
 :: 772 - IL MANCATO ACCORDO SUL NOME DEL FUTURO PREMIER RITARDA IL DIALOGO NAZIONALE 
 :: 771 - Alla ricerca della concordia ordinum 
 :: 770 - LA TUNISIA IN LUTTO 
 :: 769 - INTERVISTA AD ALI BOUSSELMI, MEMBRO DI “ARTICLE 13” 
 :: 768 - 1 maggio e Tunisia 
 :: 767 - INTERVISTA AL DR MOHAMED LASSOUED 
 :: 766 - Tunisi, quello che le donne sanno 
 :: 764 - CE QUE DEGAGE VEUT ENCORE DIRE EN TUNISIE 
 :: 764 - CE QUE DEGAGE VEUT ENCORE DIRE EN TUNISIE 
 :: 763 - LA TUNISIA DEL 23 OTTOBRE 
 :: 761 - Reportage dalla Tunisi post-rivoluzionaria 
 :: 757 - DALLA VIOLENZA AL SILENZIO 
 :: 755 - LA TUNISIA MEMBRO DELL’OSCE 
 :: 754 - INTERVISTA A LEENA BEN MHENNI 
 :: 753 - 17 DICEMBRE 2011 
 :: 752 - Bardo 1 
 :: 751 - Opinioni 
 :: 748 - DICHIARAZIONE DEL PROCESSO TRANSITORIO 
 :: 744-747 - PENSIERI POST INSURREZIONALI DI UN ITALIANO CHE VIVE NEL SUD DELLA TUNISIA 
 :: 719 - ELEZIONI E RIVOLUZIONE 
 :: 717 - INTERVISTA A TAREK CHAABOUNI 
 :: 715 - IL GOVERNO PROVVISORIO 
 :: 710 - COOPERAZIONE 
 :: 709 - UN RAMADAN IN MEDINA 
 :: 708 - FESTA DELLA REPUBBLICA 
 :: 703 - SOSTEGNO ALL’INTEGRAZIONE SOCIALE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ 
 :: 699 - La cooperazione italiana  
 :: 697 - L’IMPEGNO DELLA COOPERAZIONE ITALIANA  
 :: 693 - IL GIURAMENTO DEL PRESIDENTE ZINE EL ABIDINE BEN ALI 
 :: 691 - TUNISIA: ELEZIONI PRESIDENZIALI 2009 
 :: 689 - LA POLITICA DEL PRESIDENTE BEN ALI 
 :: 688 - FESTA DELLA REPUBBLICA TUNISINA 
 :: 687 - I 100 anni del teatro tunisino 
 :: 685 - IL RUOLO DELLA FAMIGLIA TUNISINA TRA COSTANTI E VARIABILI 
 :: 680 - L’IMPEGNO DEL LIONS CLUB TUNIS DOYEN 
 :: 674 - XX SIMPOSIO INTERNAZIONALE « LA PARTECIPAZIONE POLITICA IN UN MONDO IN CAMBIAMENTO » 
 :: 671 - VISITA DEL MINISTRO SCAJOLA A TUNISI 
 :: 667 - CONSULTAZIONE NAZIONALE SULL’IMPIEGO 
 :: 665 - VOLONTARIATO 
 :: 664 - TEXMED 2008 
 :: 663 - Discorso del Presidente Ben Ali in occasione della Festa dell’Indipendenza e della festa della Gioventù 
 :: 655 - CONFERENZA INTERNAZIONALE SUL TERRORISMO 
 :: 656 - VISITA DEL DIRETTORE GENERALE DELL’OIM  
 :: 658 - TUNISIA – UNIONE EUROPEA 
 :: 654 - CORSO DI FORMAZIONE SULLO SVILUPPO PER LE DONNE DEL MEDITERRANEO  
 :: 653 - PIOGGE TORRENZIALI A TUNISI, DIVERSI MORTI E DISPERSI 
 :: 649 - VISITA DEL PRESIDENTE FRANCESE SARKOZY IN TUNISIA 
 :: 650 - I FESTEGGIAMENTI DEL 50° ANNIVERSARIO DELLA REPUBBLICA 
 :: 651 - RIENTRO SCOLASTICO E RAMADAN 
 :: 648 - TUNISI CAPITALE MONDIALE DELLA DONNA INGEGNERE 
 :: 647 - Un grande avvenimento lionistico  
 :: 646 - Visita del Ministro della Difesa, Arturo Parisi in Tunisia 
 :: 645 - Visita del Ministro D’Alema in Tunisia  
 :: 644 - Visita in Tunisia del Ministro dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, On. Alfonso Pecoraro Scanio 
 :: 643 - Riunione di esperti dell’ONUDI e dell’Unione Africana per una strategia regionale della normalizzazione 
 :: 641 - Inaugurata la via intitolata a Bettino Craxi ad Hammamet 
 :: 635 - CELEBRAZIONE DELLA VI ª SETTIMANA DELLA LINGUA NEL MONDO IN TUNISIA 
 :: 633 - Incontro Ben Ali - Craxi. Prossima visita di Romano Prodi in Tunisia 
 :: 627 - Giornate tuniso-italiane d’Informazione e di Partenariato sull’olio di oliva a Gammarth 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml