Il Corriere di Tunisi 
22 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  In Tunisia
 645 - Visita del Ministro D’Alema in Tunisia

 

Soddisfazione per gli ottimi  rapporti di partenariato economico e culturale tra  entrambi i Paesi

 

* Prossima visita del Presidente Giorgio Napolitano

Dopo la sua visita in Marocco, il ministro degli Esteri Massimo D’Alema si è recato il 3 e 4 aprile in Tunisia per una visita di lavoro e d’amicizia.

Questa visita avviene dopo quelle già effettuata dal Presidente del Consiglio Prodi ad ottobre 2006 ed è una prova in più sull’interesse crescente che accorda l’Italia alla Tunisia come suo partner economico e culturale privilegiato nella regione mediterranea, in particolare dopo la firma nel febbraio 2003 di un Trattato di Amicizia, di Buon Vicinato e di Cooperazione con il Paese .

D’Alema ha incontrato il Presidente della Repubblica Zine El Abidine Ben Ali con il quale ha parlato dei rapporti di amicizia che legano le due nazioni ed i modi di rafforzali, delle questioni internazionali soprattutto quelle relative alla situazione nel Medio-Oriente  ed al terrorismo nel mondo, della lotta contro l’immigrazione clandestina e del consolidamento del dialogo euromediterraneo.

Durante la conferenza stampa, tenutasi poco prima della sua partenza, il ministro italiano ha qualificato il suo incontro con il Capo dello Stato di “molto positivo”, permettendo di interessarsi delle politica internazionale nel Vicino-Oriente e nel Libano, dell’ultimo Vertice arabo a Riadh, della situazione dell’Unione del Maghreb Arabo (UMA) alla vigilia della discussione nella sede dell’ONU del problema del Sahara Occidentale e della cooperazione tuniso-italiana nel regolamento del flusso migratorio.

Evocando quest’ultimo argomento D’Alema si è congratulato con Il Presidente Ben Ali per il livello di collaborazione da parte della Tunisia per la lotta contro l’immigrazione clandestina  sottolineando l’impegno dell’Italia per la riforma della legge attuale sull’immigrazione ed il miglioramento della sua politica d’accoglimento e d’integrazione degli immigrati, in particolari quelli tunisini che sono circa 60.000 persone.

Il ministro degli Esteri ha affermato anche che il suo Paese è molto soddisfatto delle buone relazioni commerciali con la Tunisia tanto che il numero degli investitori italiani è in continua crescita. Si contano attualmente circa 800 imprese italiane sul territorio.

Sul piano del dialogo mediterraneo D’Alema ha insistito molto sulla necessità di rilanciare il partenariato tra l’UE ed il Sud del bacino, in previsione della tenuta del Forum euromediterraneo di giugno a Creta.

Nel corso della riunione si è inoltre parlato dei progetti concreti di cooperazione finanziaria tra entrambi i Paesi, oltre al proseguimento del partenariato sul piano educativo e culturale.

D’Alema ha anche annunciato la prossima visita in Tunisia del Presidente della Repubblica italiana, Giorgio Napolitano, in occasione della prossima commissione mista tuniso-italiana prevista ad ottobre.

Ad una domanda del Corriere di Tunisi sulla possibilità di rilanciare il COMITES di Tunisi, sciolto nel 2003, D’Alema ha risposto che bisogna rispettare la legge che impone il numero di 3000 residenti italiani registrati sull’Anagrafe dell’Ambasciata d’Italia in Tunisia per la costituzione di un comites, ma ha promesso di aiutare la comunità italiana residente qui tramite altre forme di assistenza.

Prima di partire per Roma il Ministro degli Esteri ha avuto un incontro con il suo omologo, Abdelwaheb Abdallah  e con il presidente della Camera dei Deputati, Foued Mebazaâ.

 

Hanene Zbiss

 

L'incontro del Ministro degli Esteri D'Alema  con il suo omologo Abdelwaheb Abdallah

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 815 - INTERVISTA A BEN SEDRINE 
 :: 812 - LA CHIESA CATTOLICA IN TUNISIA 
 :: 810 - “Democrazia di prossimità” e “libera amministrazione” 
 :: 809 - TRE ANNI DI COSTITUZIONE TUNISINA  
 :: 805 - LE ISTANZE COSTITUZIONALI INDIPENDENTI TUNISINE NEL RUOLO DI "RAFFORZAMENTO" DELLA DEMOCRAZIA. 
 :: 803 - NUOVO GOVERNO IN TUNISIA 
 :: 801 - 10° CONGRESSO DEL PARTITO ENNAHDHA  
 :: 797 - TUNISIA 3.0: LA DEMOCRAZIA ABBATTE ALCUNI TABÙ STORICI DEL PAESE 
 :: 791 - GLI INTELLETTUALI CONTRO IL TERRORISMO 
 :: 788 - TUNISI – FORUM SOCIAL MONDIAL - 2015 [vers. pdf] 
 :: 787 - ATTENTATO IN TUNISIA 
 :: 785 - INTERVISTA A LUCE LACQUANITI 
 :: 784 - BEJI CAID ESSEBSI  
 :: 783 - La situazione politica post-elettorale in Tunisia 
 :: 782 - ELEZIONI IN TUNISIA 
 :: 778 - MADITERRANEO: SGUARDI INCROCIATI 
 :: 774 - TUNISIA, TRE ANNI DI RIVOLTE FANNO PRIMAVERA 
 :: 773 - MEHDI JOMAA NUOVO PRIMO MINISTRO 
 :: 772 - IL MANCATO ACCORDO SUL NOME DEL FUTURO PREMIER RITARDA IL DIALOGO NAZIONALE 
 :: 771 - Alla ricerca della concordia ordinum 
 :: 770 - LA TUNISIA IN LUTTO 
 :: 769 - INTERVISTA AD ALI BOUSSELMI, MEMBRO DI “ARTICLE 13” 
 :: 768 - 1 maggio e Tunisia 
 :: 767 - INTERVISTA AL DR MOHAMED LASSOUED 
 :: 766 - Tunisi, quello che le donne sanno 
 :: 764 - CE QUE DEGAGE VEUT ENCORE DIRE EN TUNISIE 
 :: 764 - CE QUE DEGAGE VEUT ENCORE DIRE EN TUNISIE 
 :: 763 - LA TUNISIA DEL 23 OTTOBRE 
 :: 761 - Reportage dalla Tunisi post-rivoluzionaria 
 :: 757 - DALLA VIOLENZA AL SILENZIO 
 :: 755 - LA TUNISIA MEMBRO DELL’OSCE 
 :: 754 - INTERVISTA A LEENA BEN MHENNI 
 :: 753 - 17 DICEMBRE 2011 
 :: 752 - Bardo 1 
 :: 751 - Opinioni 
 :: 748 - DICHIARAZIONE DEL PROCESSO TRANSITORIO 
 :: 744-747 - PENSIERI POST INSURREZIONALI DI UN ITALIANO CHE VIVE NEL SUD DELLA TUNISIA 
 :: 719 - ELEZIONI E RIVOLUZIONE 
 :: 717 - INTERVISTA A TAREK CHAABOUNI 
 :: 715 - IL GOVERNO PROVVISORIO 
 :: 710 - COOPERAZIONE 
 :: 709 - UN RAMADAN IN MEDINA 
 :: 708 - FESTA DELLA REPUBBLICA 
 :: 703 - SOSTEGNO ALL’INTEGRAZIONE SOCIALE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ 
 :: 699 - La cooperazione italiana  
 :: 697 - L’IMPEGNO DELLA COOPERAZIONE ITALIANA  
 :: 693 - IL GIURAMENTO DEL PRESIDENTE ZINE EL ABIDINE BEN ALI 
 :: 691 - TUNISIA: ELEZIONI PRESIDENZIALI 2009 
 :: 689 - LA POLITICA DEL PRESIDENTE BEN ALI 
 :: 688 - FESTA DELLA REPUBBLICA TUNISINA 
 :: 687 - I 100 anni del teatro tunisino 
 :: 685 - IL RUOLO DELLA FAMIGLIA TUNISINA TRA COSTANTI E VARIABILI 
 :: 680 - L’IMPEGNO DEL LIONS CLUB TUNIS DOYEN 
 :: 674 - XX SIMPOSIO INTERNAZIONALE « LA PARTECIPAZIONE POLITICA IN UN MONDO IN CAMBIAMENTO » 
 :: 671 - VISITA DEL MINISTRO SCAJOLA A TUNISI 
 :: 667 - CONSULTAZIONE NAZIONALE SULL’IMPIEGO 
 :: 665 - VOLONTARIATO 
 :: 664 - TEXMED 2008 
 :: 663 - Discorso del Presidente Ben Ali in occasione della Festa dell’Indipendenza e della festa della Gioventù 
 :: 655 - CONFERENZA INTERNAZIONALE SUL TERRORISMO 
 :: 656 - VISITA DEL DIRETTORE GENERALE DELL’OIM  
 :: 658 - TUNISIA – UNIONE EUROPEA 
 :: 654 - CORSO DI FORMAZIONE SULLO SVILUPPO PER LE DONNE DEL MEDITERRANEO  
 :: 653 - PIOGGE TORRENZIALI A TUNISI, DIVERSI MORTI E DISPERSI 
 :: 649 - VISITA DEL PRESIDENTE FRANCESE SARKOZY IN TUNISIA 
 :: 650 - I FESTEGGIAMENTI DEL 50° ANNIVERSARIO DELLA REPUBBLICA 
 :: 651 - RIENTRO SCOLASTICO E RAMADAN 
 :: 648 - TUNISI CAPITALE MONDIALE DELLA DONNA INGEGNERE 
 :: 647 - Un grande avvenimento lionistico  
 :: 646 - Visita del Ministro della Difesa, Arturo Parisi in Tunisia 
 :: 645 - Visita del Ministro D’Alema in Tunisia  
 :: 644 - Visita in Tunisia del Ministro dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, On. Alfonso Pecoraro Scanio 
 :: 643 - Riunione di esperti dell’ONUDI e dell’Unione Africana per una strategia regionale della normalizzazione 
 :: 641 - Inaugurata la via intitolata a Bettino Craxi ad Hammamet 
 :: 635 - CELEBRAZIONE DELLA VI ª SETTIMANA DELLA LINGUA NEL MONDO IN TUNISIA 
 :: 633 - Incontro Ben Ali - Craxi. Prossima visita di Romano Prodi in Tunisia 
 :: 627 - Giornate tuniso-italiane d’Informazione e di Partenariato sull’olio di oliva a Gammarth 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml