Il Corriere di Tunisi 
35 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Cronaca
 617 - ASSOCIAZIONE ITALIANA AMICI DELLA TUNISIA

 

L'Associazione italiana amici della Tunisia, presieduta da Marcello Brignone, ha organizzato domenica 6 novembre a Roma, una conferenza dibattito dal tema "Italia - Tunisia : una comune volontà politica per un mediterraneo fonte di progresso e di civiltà", alla quale hanno partecipato S.E. Habib Mansour,  Ambasciatore di Tunisia in Italia, il Senatore Riccardo Pedrizzi, l'On.le Antonio Tajani, parlamentare europeo, la Professoressa Gaetana Pace, scrittrice, il Sig. Armando Giannitrapani, Consigliere d'amministrazione A.I.A.T. Sono intervenuti, inoltre, al dibattito autorevoli personalità del mondo politico e culturale.

Pubblichiamo qui di seguito  parte dell'intervento di Armando Giannitrapani  sapendo che daremo risalto maggiore all'evento nel nostro prossimo numero :

Italia e Tunisia, una volontà politica comune per un mediterraneo fonte di progresso e civiltà:

E’ risaputo che il mediterraneo custodisce il più vasto giacimento d’arte, di cultura e d’archeologia al mondo. Due paesi fruiscono principalmente di tale patrimonio: l’Italia e la Tunisia.

Altri meglio di me sapranno identificare la consistenza culturale e di civile progresso dell’Italia. lo mi limiterò trascinato dalla forza emotiva, a trasmettervi la leggenda, la poesia e la favola che la Tunisia emette con dolcezza e fascino.Alcuni paesi incuriosiscono, altri intrigano, laTunisia seduce provocando una delizia per l’anima. Il mio impegno non consiste nel parlare di Cartagine quand’era la regina dei mari e la signora di un impero svanito, a noi interessa una Tunisia da sempre definita un crocevia di civiltà. Il suo modo costante di avviarsi verso la democrazia, assumendo il retaggio culturale e politico Arabo-Musulmano, per meglio affermare la sua volontà di partecipazione ai valori della civiltà universale, merito del Presidente Ben  Ali, che ha la capacità di prevedere e provvedere, affinchè la Tunisia sia tra i paesi arabi all’avvanguardia per l’introduzione dell’innovamento con forme nuove, nuovi ordinamenti, metodi e criteri.

La storia insegna che la sapiente e laboriosa Tunisia è rinforzata dalla bravura in campo commerciale. Tunisi è da sempre aperta alle lettere e alle arti, è un luogo di pace per tutti coloro che i disordini politici gettano sulla via dell’esilio.

Tunisi è una città dalla fierezza storica, segnata da una serie di invasioni che hanno lasciato un’impronta non solo sulle pietre ed i reperti archeologici, ma anche sulle tradizioni e nelle credenze. Il patrimonio culturale della Tunisia è molto vario, grazie alle numerose civiltà che si sono succedute.

... Dopo l’indipendenza la Tunisia ha compiuto notevoli passi avanti nel campo dell’istruzione ed ancora oggi un terzo del bilancio statale è destinato alla scuola, ed il Presidente  Ben Ali è il garante del motto “Ordine Libertà Giustizia”. Oggi in Tunisia non c’è più bigamia, c’è parità tra uomo e donna, la donna Tunisina può sposarsi non più a dodici anni ma bensì a diciasette, Ben Ali va avanti e punta più in alto.

Noi Italiani nati in Tunisia e ivi vissuti per lungo tempo, ci proponiamo di contribuire con la nostra esperienza affinchè la concretezza abbia la meglio sulla retorica, potendo contare sulle capacità intuitive dell’Ambasciatore Tunisino Habib Mansour  del quale abbiamo avuto modo di apprezzare l'abilità nel trasmettere il pensiero politico del Presidente Ben Ali.

Partendo da questo presupposto, ho la certezza che da questo incontro il giudizio finale sarà più che promettente, grazie alle dimostrazioni più che esemplari di una Italia e di una Tunisia sempre alla ricerca di una perfezione politica che faccia da cerniera ad un triplice obiettivo: Pace Sicurezza Sviluppo.

 

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 623 - Incontro con Carlo Degiacomi, direttore del Museo A come Ambiente di Torino: Le Olimpiadi una opportunità unica per la città ma attenzione agli impatti ambientali  
 :: 622 - Conferenza della “Cattedra Ben Ali per il Dialogo delle Civiltà” : “Sulle Tracce dei Fenici in Sardegna” 
 :: 621 - Visita a Tunisi del Segretario Generale della Dante Alighieri Alessandro Masi 
 :: 619 - Intervista ad Hakim Benelfoul, presidente del comitato organizzativo dell’ISAAME 2005 
 :: 619 - Intervista ad Ashok Mehta, Presidente Internazionale del Lions Club 
 :: 619 - Importante avvenimento lionistico ad Hammamet : 33.mo Forum dell’ISAAME 
 :: 617 - ASSOCIAZIONE ITALIANA AMICI DELLA TUNISIA 
 :: 616 - PRIMARIE IN TUNISIA: VINCE PRODI 
 :: 615 - Lancio ufficiale della rete del “Patto Mondiale” in Tunisia 
 :: 614 - S.E. ARTURO OLIVIERI RICEVE I DELEGATI DELLA COSTITUITA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI ITALIANE DI TUNISIA IL 15 SETTEMBRE 2005 
 :: 613 - Decima Edizione del Premio Giornalistico Val di Sole : "Per Un Giornalismo Trasparente" 
 :: 611 - La Festa del 2 giugno a Tunisi  
 :: 611 - Costituenda consulta associazioni italiane  
 :: 610 - LETTERA AI LETTORI-AMICI 
 :: 609 - FIRMATO UN ACCORDO DI COOPERAZIONE SCIENTIFICA TUNISO-ITALIANA NEL CAMPO DELLA RICERCA  
 :: 608 - 25 APRILE E PRIMO MAGGIO 
 :: 607 - IN RICORDO DI PAPA GIOVANNI PAOLO II 
 :: 605 - A TUNISI IL CONVEGNO INTERNAZIONALE SULLE CITTA’ DEL PATRIMONIO MONDIALE 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml