Il Corriere di Tunisi 
38 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Tunisia-Italia
 618 - La conferenza stampa del "Premier"

 

Al termine della sua visita, il Presidente del Consiglio, ha tenuto, all’aeroporto di El Aouina, una conferenza stampa alla quale hanno assistito numerosi giornalisti tunisini e italiani.

Berlusconi ha, da prima, giustificato la sua assenza alla Seconda Fase del Vertice Mondiale della Società dell’Informazione a Tunisi, dichiarando che i suoi impegni a Roma per la riforma della legge elettorale gli hanno impedito di partecipare. Si è in ogni caso congratulato con il Presidente Ben Ali per il grande successo dell’evento.  Ha ha dichiarato che l’incontro ha avuto come oggetto le relazioni bilaterali tuniso-italiane, le questioni relative al conflitto in Medio Oriente e la lotta contro il terrorismo.

Il Presidente del Consiglio italiano ha ricordato i buoni rapporti che legano l’Italia alla Tunisia e come nel corso degli ultimi anni siano stati lanciati molti progetti bilaterali ed ora il governo italiano promette di accelerarne la  realizzazione. In questo contesto Berlusconi ha riaffermato l’impegno dell’Italia nello sviluppare l’economia tunisina annunciando l’intenzione di aumentare i crediti destinati alle imprese italiane che vogliono stabilirsi in Tunisia. Una grande attenzione sarà accordata alla promozione del turismo italiano nel Paese.

Per quanto riguarda il problema dell’immigrazione Berlusconi ha dichiarato che il governo italiano sta studiando la richiesta del ministro degli Affari Esteri tunisino di annullare l’applicazione del principio della quota per l’entrata dei lavoratori della Tunisia che hanno un contratto di lavoro in Italia.

Circa il conflitto in Medio Oriente il Presidente del Consiglio ha annunciato la volontà dell’Italia di ospitare un incontro multilaterale su negoziati che riunirà, oltre ai responsabili palestinesi e israeliani, i rappresentanti dei Paesi della Regione. Ha inoltre aggiunto che il governo italiano ha l’intenzione di donare 3 miliardi di dollari per promuovere l’economia di Gaza.

Quanto all’Irak ha ricordato che l’Italia è nel Paese solo per una missione di pace e di assistenza alla popolazione civile e al governo iracheno e che il ritiro delle forze italiane è previsto alla fine del 2006.

Per la questione della lotta contro il terrorismo Berlusconi ha precisato che il suo Paese e la Tunisia combatteranno insieme il fondamentalismo che, secondo lui, è causato dalla povertà, dalla mancanza di democrazia e di libertà.

A una domanda sulla riforma elettorale in Italia Berlusconi si è rifiutato di rispondere affermando di considerarla una questione interna.

Si ricorda  che   questo è il terzo incontro fra il presidente del Consiglio e il leader tunisino. Nel dicembre del 2003 Berlusconi compì la sua prima visita ufficiale in Tunisia, seguita nel maggio dell’anno successivo da quella di Ben Alì a Roma.

 

H. Z.

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 622 - Firmato un accordo di cooperazione tuniso-italiana nel campo sociale 
 :: 621 - A colloquio con il ministro Tijani Haddad 
 :: 621 - Firmato un accordo di cooperazione tra Italia e Tunisia nel settore del Turismo 
 :: 620 - ASSOCIAZIONE DEGLI IMPRENDITORI ITALIANI IN TUNISIA (IMIT) 
 :: 619 - Quattro siti da non perdere per gli Italiani in Tunisia 
 :: 618 - La conferenza stampa del "Premier" 
 :: 618 - Visita lampo di Silvio Berlusconi. Apprezzamenti dell'Italia per l'opera del Presidente Ben Ali  
 :: 617 - DALLA C.A.I.T. (CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI ITALIANE IN TUNISIA) 
 :: 617 - PARTICIPAZIONE UFFICIALE ITALIANA AL VERTICE MONDIALE SULLA SOCIETA’ DELL’INFORMAZIONE (TUNISI 16 - 19 Novembre 2005) 
 :: 616 - «Orientamento alla Scuola Italiana di Tunisi» 
 :: 613 - Gli Incontri Dell'A.I.A.T. con l’Ambasciatore di Tunisia a Roma 
 :: 612 - SESTA edizione DELLA SERATA DI GALA DELL’AIAT (Associazione Italiana Amici della Tunisia) 
 :: 612 - A TUNISI : CORSO DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER DOCENTI ITALIANI DI ARABO 
 :: 611 - Lazio-Tunisia : un modello di sviluppo per il Mediterraneo 
 :: 610 - Cooperazione tuniso-italiana: Avvio di una Ludoteca nella regione di Kasserine 
 :: 607 - ANNIVERSARIO DELL'INDIPENDENZA DELLA TUNISIA A ROMA 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml