Il Corriere di Tunisi 
49 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 Nuova Serie
 ::  Prima Pagina
 ::  Collettività
 ::  Cronaca
 ::  Cultura
 ::  Dossier
 ::  Economia
 ::  Immigrazione-Emigrazione
 ::  In Italia
 ::  In Tunisia
 ::  Lettere
 ::  Nel Mediterraneo-Maghreb
 ::  Scuola-Università
 ::  Sport
 ::  Teatro-Cinema-Mostre
 ::  Tempo Libero
 ::  Zibaldone
 :: locandine

 Anni 2005/2006
 ::  Prima Pagina
 :: Cronaca
 :: Cultura
 :: Dossier
 :: Economia
 :: Immigrazione-Emigrazione
 :: Mediterraneo
 :: Tunisia-Italia

 Utilità
 ::  Link
 :: Cambiavaluta
 :: Google
 :: Mappe
 :: Meteo [ing]
 :: Tempo [fr]
 :: Traduttore [ing]

 Ricerca
  

 ..

 

al sito

 


 .

 

al sito

 


  Cronaca
 605 - A TUNISI IL CONVEGNO INTERNAZIONALE SULLE CITTA’ DEL PATRIMONIO MONDIALE

 

Si è concluso il 11 febbraio il convegno internazionale sulle «Città del Patrimonio Mondiale: classifica e dopo?» organizzato dall’Associazione di Salvaguardia della Medina in collaborazione con l’Organizzazione delle città del Patrimonio Mondiale per l’Africa ed il Medio–Oriente.

Tale incontro si è tenuto presso il Municipio di Tunisi su due giorni in occasione del 25° anniversario della classifica della Medina di Tunisi sulla lista del patrimonio mondiale.

Il Ministro dell’Equipamento e dell’Habitato,, Samira Khayach Belhaj, che ha chiuso la manifestazione, ha sottolineato l’importanza che la Tunisia accorda alle Città del Patrimonio e alla Medina considerandola una testimonianza della ricchezza architettonica ed urbanistica del Paese. Di qui l’interesse  del governo per la salvaguardia e la valorizzazione di questo patrimonio. In questo contesto ha anche ricordato il progetto, su ordine del Presidente Zine El Abidine Ben Ali, delle « oukalas » (vecchie abitazioni della Medina. ndr che ha permesso di rialloggiare 3000 famiglie.

Il ministro ha inoltre fatto rilevare che la Tunisia ha diversificato i suoi interventi nel campo del restauro e della tutela del patrimonio architettonico nazionale, insistendo sull’importante contributo fornito dal settore privato e dalle associazioni per la salvaguardia della Medina.

Molte raccomandazioni sono state formulate al termine dell’incontro. Tutte hanno sottolineato la necessità di continuare gli sforzi  e le strategie indirizzate alla protezione e alla valorizzazione del patrimonio  e all’identificazione delle componenti del tessuto urbano storico per garantire lo sviluppo sostenibile delle città.

I partecipanti, giunti da 13 paesi dell’Africa e del Medio-Oriente, hanno invitato l’UNESCO e le altre organizzazioni mondiali ad interessarsi di più alle Città del Patrimonio Mondiale nella regione dell’Africa-Medio-Oriente iscritte sulla lista e minacciate di scomparire, in particolare la città di Gerusalemme.

Hanno, tra l’altro, rilevato l’importanza di scambiare le esperienze  tra i professionisti del settore, di incrementare la sensibilizzazione nei giovani verso questa questione e di mantenere il ruolo istruttore nella diffusione della cultura patrimoniale.

 Stampa Invia ad un amico Dai la tua opinione

 
 Il giornale
 ::  Direzione-Redazione
 :: Abbonamento
 :: Contatti
 :: Pubblicità
 :: Stamperia-Editrice

 Elia Finzi

 

 

Tunisi 1923-2012

 


 Edizioni Finzi

 

PUBBLICAZIONI


 web partner

 

gli anni di carta

 

il foglio

 

 


 Numeri recenti
 :: 623 - Incontro con Carlo Degiacomi, direttore del Museo A come Ambiente di Torino: Le Olimpiadi una opportunità unica per la città ma attenzione agli impatti ambientali  
 :: 622 - Conferenza della “Cattedra Ben Ali per il Dialogo delle Civiltà” : “Sulle Tracce dei Fenici in Sardegna” 
 :: 621 - Visita a Tunisi del Segretario Generale della Dante Alighieri Alessandro Masi 
 :: 619 - Intervista ad Hakim Benelfoul, presidente del comitato organizzativo dell’ISAAME 2005 
 :: 619 - Intervista ad Ashok Mehta, Presidente Internazionale del Lions Club 
 :: 619 - Importante avvenimento lionistico ad Hammamet : 33.mo Forum dell’ISAAME 
 :: 617 - ASSOCIAZIONE ITALIANA AMICI DELLA TUNISIA 
 :: 616 - PRIMARIE IN TUNISIA: VINCE PRODI 
 :: 615 - Lancio ufficiale della rete del “Patto Mondiale” in Tunisia 
 :: 614 - S.E. ARTURO OLIVIERI RICEVE I DELEGATI DELLA COSTITUITA CONSULTA DELLE ASSOCIAZIONI ITALIANE DI TUNISIA IL 15 SETTEMBRE 2005 
 :: 613 - Decima Edizione del Premio Giornalistico Val di Sole : "Per Un Giornalismo Trasparente" 
 :: 611 - La Festa del 2 giugno a Tunisi  
 :: 611 - Costituenda consulta associazioni italiane  
 :: 610 - LETTERA AI LETTORI-AMICI 
 :: 609 - FIRMATO UN ACCORDO DI COOPERAZIONE SCIENTIFICA TUNISO-ITALIANA NEL CAMPO DELLA RICERCA  
 :: 608 - 25 APRILE E PRIMO MAGGIO 
 :: 607 - IN RICORDO DI PAPA GIOVANNI PAOLO II 
 :: 605 - A TUNISI IL CONVEGNO INTERNAZIONALE SULLE CITTA’ DEL PATRIMONIO MONDIALE 

Copyright © 2005 Il Corriere di Tunisi - Ideazione e realizzazione Delfino Maria Rosso - Powered by Fullxml